Draghi: “La ripresa dell’Ue è solida

by • 8 marzo 2018 • ECONOMIA, In evidenzaCommenti disabilitati su Draghi: “La ripresa dell’Ue è solida271

Nell’eurozona la ripresa si sta espandendo «in modo robusto» e «la crescita è più forte di quanto previsto in precedenza e distribuita più equamente tra settori e aree geografiche rispetto a qualsiasi altro momento dopo la crisi finanziaria». Lo ha detto il presidente della Bce, Mario Draghi, in audizione a Bruxelles di fronte alla commissione Affari economici e monetari del Parlamento europeo. Incontro iniziato in ritardo di un’ora e 20 a causa dei ritardi dei voli che hanno portato a Bruxelles Draghi e il presidente della commissione Econ Roberto Gualtieri.

In base agli ultimi dati, ricorda Draghi, «l’economia dell’area dell’euro è cresciuta del 2,5% nel 2017, riflettendo la forte dinamica interna dei consumi privati e degli investimenti». Ora, per rafforzare l’Eurozona, saranno necessarie «politiche ambiziose». E precisa: «Anche se il forte slancio dell’economia dell’Eurozona ha chiaramente rafforzato la nostra fiducia nelle prospettive d’inflazione, servono ancora pazienza e persistenza riguardo alla politica monetaria» per riportare l’inflazione vicino al 2% e a favore di una normalizzazione della politica monetaria e degli acquisti di bond (Qe) più ravvicinati.

Secondo il numero uno dell’istituto di Francoforte, «questi sviluppi positivi sono stati favoriti e sostenuti dal passaggio delle misure di politica monetaria della Bce, che hanno significativamente allentato le condizioni di finanziamento per le famiglie e le imprese, in particolare anche per le piccole e medie imprese».

«La recente volatilità nei mercati finanziari, specie nel tasso di cambio, merita particolare attenzione per le possibili implicazione sulle prospettive di medio termine di stabilità dei prezzi». Le parole di Draghi sembrano rivolte alle recenti osservazioni dell’amministrazione Usa a favore di un dollaro debole, che hanno fatto apprezzare l’euro rischiando di indebolire l’inflazione «importata».

Nonostante la Bce ritenga che l’inflazione «tornerà a un aggiustamento graduale al rialzo», «continuano a prevalere le incertezze: in particolare la recente volatilità nei mercati finanziari, segnatamente anche nel tasso di cambio, richiede uno stretto monitoraggio per le possibili implicazioni per le prospettiva di medio termine per la stabilità dei prezzi». Per avere un’inflazione che ritorni «in modo sostenibile a livelli vicini, ma inferiori, al 2%», servono «pazienza e persistenza» riguardo alla politica monetaria.

________________________________________________________________
schermata-2016-10-01-alle-19-19-06
COSTA PARADISO NEWS SUPERA 450.000 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 132 STATI E 968 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 10 gennaio 2018)
_______________________________________________________________

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

Comments are closed.