Draghi: “L’inflazione resta un problema”

by • 15 febbraio 2018 • ECONOMIA, In evidenzaCommenti disabilitati su Draghi: “L’inflazione resta un problema”309

«L’economia della zona euro si espande in modo robusto, con tassi di crescita più forti delle attese e significativamente sopra il potenziale»: lo ha detto il presidente della Bce Mario Draghi al Parlamento Ue. In base ai dati preliminari, per Draghi il Pil dell’eurozona è cresciuto del 2,5% nel 2017, rispetto all’1,7% previsto dalle previsioni di dicembre 2016. Inoltre, «l’occupazione ha raggiunto i suoi livelli più alti dall’introduzione dell’euro», ha aggiunto.

Nonostante l’ambiente ciclico migliorato e il sostanzioso rafforzamento della capacità di assorbire gli shock, il settore bancario Ue «continua ad affrontare sfide strutturali», come «gli alti stock di crediti deteriorati» che «deve essere ulteriormente ridotto e nuovi stock devono essere evitati». Per questo servono «sforzi aggiuntivi di banche, supervisori, regolatori e legislatori per creare un ambiente in cui gli npl (non performing loans) possano essere smaltiti». Lo ha detto il presidente della Bce Mario Draghi al Parlamento Ue.

«Restiamo pienamente impegnati per il nostro obiettivo di stabilità dei prezzi e, in linea con la nostra strategia di politica monetaria, puntiamo a stabilizzare l’inflazione intorno a livelli inferiori, ma vicini al 2% entro un orizzonte significativo di medio termine».

Sul fronte dell’inflazione «non possiamo ancora cantare vittoria». Il presidente sottolinea, comunque, che «si è rafforzata la nostra fiducia che l’inflazione convergerà verso l’obiettivo del 2%». Dopo «un aumento al 2% all’inizio del 2017 per un aumento dei prezzi dell’energia, l’inflazione primaria ha oscillato da maggio 2017 tra l’1,3% e l’1,5%», sottolinea Draghi. I «nuovi venti contrari» sono nati dalla recente volatilità nei tassi di cambio «le cui implicazioni per le prospettive a medio termine per la stabilità dei prezzi richiedono uno stretto monitoraggio», spiega.

________________________________________________________________
schermata-2016-10-01-alle-19-19-06
COSTA PARADISO NEWS SUPERA 450.000 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 132 STATI E 968 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 10 gennaio 2018)
_______________________________________________________________

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

Comments are closed.