Incontinenza-urinaria-femminile1-kJyE-U11001554667797kjG-1024x576@LaStampa.it

Incontinenza: più colpite le donne, ma i farmaci sono rimborsabili solo per gli uomini

by • 10 marzo 2017 • Attualità, SALUTECommenti (0)299

Numeri ufficiali non ce ne sono. Ma il disagio, a occhio e croce, riguarda tra i tre e i cinque milioni di italiani: più donne che uomini. L’incontinenza – ovvero il bisogno di correre in bagno dopo un colpo di tosse, una risata o uno starnuto – è un problema che negli over 75 può riguardare anche un anziano su due. Il tutto a prescindere dal sesso, che invece non è equamente colpito dal fastidio in età più giovanile.

Il problema sarebbe pure affrontabile, se non ci fosse un’evidente disparità nell’accesso ai trattamenti. Il Servizio Sanitario Nazionale rimborsa infatti i pannoloni assorbenti, che non risolvono però il problema all’origine. Mentre l’accesso ai farmaci è condizionato da un evidente disparità di genere: con la rimborsabilità accordata ai soli uomini e non alle donne, che sono in numero superiore.

PRIMO PASSO: RICONOSCERE LA FORMA DI INCONTINENZA
Urologi e ginecologi riconoscono tre forme del disturbo: quella da urgenza (manca la capacità di tenere a bada la vescica dal momento dello stimolo al momento in cui si potrà urinare), quella da sforzo (tipica delle donne che hanno avuto più parti naturali, si verifica quando aumenta la pressione nell’addome a seguito di colpi di tosse, starnuti, risate improvvise) e quella mista. Dal riconoscimento della forma, dipende l’approccio terapeutico: farmacologico e riabilitativo (nei casi di incontinenza d’urgenza) o riabilitativo e chirurgico (con incontinenza da sforzo).

L’URGENZA DI UNA RETE TERRITORIALE
Delicata è anche la questione dell’accesso ai farmaci, che secondo gli esperti deve viaggiare a braccetto con l’urgenza di istituire reti territoriali deputate alla presa in carico del paziente incontinente: dal momento della diagnosi fino alla definizione del percorso terapeutico.

Qualcosa del genere, per il momento, esiste soltanto in Piemonte, ma è di prossima realizzazione anche in Lazio, in Basilicata, in Sardegna e nel Veneto. Obiettivo degli specialisti è quello di fare in modo che il «pacchetto» di prestazioni ambulatoriali approdi nel giro di un anno anche in tutte le altre Regioni.

L’incontinenza urinaria ha un forte impatto sulla qualità della vita di chi ne soffre e richiede un approccio multispecialistico con il coinvolgimento di più figure professionali: dall’urologo al ginecologo, dall’infermiere al fisiatra, fino al fisioterapista».
________________________________________________________________
schermata-2016-10-01-alle-19-19-06
COSTA PARADISO NEWS RAGGIUNGE 351.186 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 131 STATI E 946 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 17 gennaio 2017)
_______________________________________________________________

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito usa i cookie per migliorare l’informazione.
Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare

______________________________________________________________

.

Pin It

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>