Bollette luce e gas, liberalizzazione rinviata al 2020

by • 23 agosto 2018 • In evidenzaCommenti disabilitati su Bollette luce e gas, liberalizzazione rinviata al 2020430

Alla fine è stata rinviata a luglio 2020 la liberalizzazione del mercato delle forniture di luce e gas. Fino a quella data, quindi, non ci saranno novità per le bollette di 20 milioni di famiglie italiane

La completa liberalizzazione del mercato elettrico, che sarebbe dovuta entrare in vigore a luglio 2019, viene quindi rinviata di un anno, solo allora scatterà l’obbligo di firmare un nuovo contratto di fornitura del servizio.

Che significa liberalizzazione del mercato luce e gas
In realtà il mercato della fornitura di luce e gas è aperto ai privati già da dieci anni. Ma per l’energia elettrica non è stato abolito il cosiddetto “mercato di tutela”, questo significa che non è mai stato imposto il passaggio a un nuovo operatore, in modo tale da lasciare liberi i consumatori di sottoscrivere nuovi contratti oppure rimanere legati all’operatore “pre-liberalizzazione”.

A queste 20 milioni di utenze si applicano tariffe che, al netto di alcuni oneri fissi, variano ogni tre mesi e sono stabilite da un authority indipendente: l’Arera, Autorità di regolazione per energia reti e ambiente che fissa anche le tariffe per il servizio idrico e per lo smaltimento dei rifiuti.

E proprio su segnalazione dell’Area, la liberalizzazione è stata rinviata più volte (l’ultima da parte del governo Gentiloni, che aveva fissato il nuovo limite per il passaggio definitivo al mercato libero al primo luglio del 2019). Tutto questo per il rischio di un aumento delle tariffe, almeno in una prima fase della liberalizzazione.

Le stesse preoccupazioni sono emerse anche durante l’audizione in Parlamento di Stefano Besseghini, il “tecnico” indicato dall’esecutivo come nuovo presidente dell’Arera, che evidenziato come sia necessario “garantire l’appianamento delle asimmetrie informative per fare in modo che le decisioni siano consapevoli e possibili, in una chiarezza di rapporto tra costo e beneficio che sia trasparente all’utente, che non sempre è sufficientemente competente”.

________________________________________________________________

schermata-2016-10-01-alle-19-19-06
COSTA PARADISO NEWS SUPERA 450.000 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 132 STATI E 968 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 10 gennaio 2018)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

Comments are closed.