Condono edilizio, 4 milioni di richieste

by • 22 novembre 2019 • In evidenzaCommenti disabilitati su Condono edilizio, 4 milioni di richieste171

Il secondo rapporto sul condono edilizio in Italia, realizzato dal centro studi Sogeea e presentato in Senato, ha mostrato che a 35 anni dalla prima legge sul condono edilizio, che risale al 1985 con il governo Craxi, ci sono ancora 4.263.897 richieste di sanatoria da evadere. Se si considera che il totale delle richieste presentate ammonta a 15.007.199 e si fanno le dovute proporzioni, si evince che più di un quarto delle richieste sono ancora ferme. E, secondo i dati, per evadere tutte le richieste servono 21 anni.

Come sottolineato da Italia Oggi, che ha riportato i dati del rapporto realizzato dal centro studi Sogeea, “si parla di oltre quattro milioni di pratiche legittimate, dove il cittadino che aveva commesso un abuso edilizio ha depenalizzato il reato, può vendere la casa, la può affittare e la può mettere a reddito, ma non ha ancora pagato il dovuto allo Stato, in quanto la pratica è rimasta inevasa”. I mancati introiti, secondo le stime, sono pari a poco più di 19 miliardi di euro.

Ma quali sono le Regioni che vanno più a rilento? In base ai dati, Campania (656.832 domande inevase), Lazio (623.897 domande inevase), Sicilia (623.109 domande inevase), Piemonte (379.716 domande inevase) e Lombardia (316.715 domande inevase).

E le Regioni dove sono state presentate il maggior numero di domande? Lombardia (1.942.096), Piemonte (1.732.644), Lazio (1.620.749), Campania (1.410.496) e Sicilia (1.313.313).
Per quanto riguarda invece le città: Roma (599.793), Milano (138.550), Firenze (92.465), Napoli (85.495), Torino (84.926), Bologna (62.393), Genova (48.677), Prato (39.105), Arezzo (36.717) e Reggio Calabria (33.866).

________________________________________________________________

schermata-2016-10-01-alle-19-19-06
COSTA PARADISO NEWS SUPERA 509.000 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 138 STATI E 1026 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 31 maggio 2019)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

Comments are closed.