Il gabinetto e l’effetto aerosol

by • 5 aprile 2019 • In evidenzaCommenti disabilitati su Il gabinetto e l’effetto aerosol103

Il Daily Mail ha intervistato Charles Gerba, professore di microbiologia all’Università dell’Arizona.

Il docente spiega come non abbassare il coperchio del gabinetto prima di tirare lo sciacquone consenta a una nuvola di batteri di diffondersi nell’aria. Questa pioggia di batteri può depositarsi sulle superfici vicine del bagno. Inclusi spazzolini, asciugamani e persino pareti. Tutto questo è noto come “effetto aerosol”.

Il gabinetto e l’effetto aerosol
Dunque non chiudere il gabinetto fa crescee il rischio che virus come quello intestinale possa circolare con maggior facilità. Jason Tetro, scienziato in visita all’Università di Guelph, ha detto che ogni volta che si scarica l’acqua «si crea un aerosol a causa dell’afflusso di acqua nel water. Quando ciò accade, qualsiasi microbo nel gabinetto può essere inviato nell’ambiente circostante».

Nel corso di un giorno, si ritiene che la persona media faccia uso del bagno fino a sei volte. Questo è l’equivalente di quasi 2 mila e 200 scarichi in un intero anno. Fortunatamente, i nuovi servizi igienici hanno diminuito le possibilità di “effetto aerosol”. Molti servizi igienici più vecchi però sono ancora in uso. Quindi il rischio è ancora presente . Dunque è vivamente consigliato chiudere il gabinetto soprattutto se il bagno è utilizzato da più persone.

Pensate alle case condivise o alle camere di albergo con il bagno in comune. Cercate di usare, ove possibile, i copriasse sanitari. Senza limitarvi, come spesso succede, a pulire l’area con la carta igienica. Lavatevi sempre bene le mani, cambiate spesso gli asciugamani e sciacquate bene lo spazzolino prima dell’uso. Solo così riuscirete ad arginare i batteri che popolano il bagno.

________________________________________________________________

schermata-2016-10-01-alle-19-19-06
COSTA PARADISO NEWS SUPERA 450.000 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 132 STATI E 968 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 10 gennaio 2018)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

Comments are closed.