Pace fiscale 2018, cos’è e come funziona

by • 1 settembre 2018 • ECONOMIA, In evidenzaCommenti disabilitati su Pace fiscale 2018, cos’è e come funziona625

Scatta il piano per la pace fiscale. Ecco come il governo vuole permettere a cittadini e imprese di rimettersi in regola con il fisco. Nel piano consegnato dalla Lega al ministro dell’Economia Tria ci sono interventi che riguardano cartelle esattoriali, la fase pre accertamento, quella delle “liti potenziali” e i contenziosi tributari nei tre gradi di giudizio.

Cos’è la pace fiscale
Come richiesto dal ministro Tria alle Camere, la pace fiscale non sarà un condono più o meno mascherato, utilizzerà gli stessi meccanismi deflattivi già in vigore per dare nuovo slancio al rapporto tra Fisco e contribuenti.

Anche se, a dire il vero, non esistono ancora stime certe sul gettito potenziale che potrebbe apportare la pace fiscale (nei giorni scorsi si è parlato di 3,5 miliardi di euro). Entrerà in vigore a partire dal 2019, collegata alla manovra e al decreto fiscale.

Il pre accertamento
Ma, entrando nel dettaglio, la prima fase riguarderebbe il “pre accertamento” (quando il contribuente sa che può aver sbagliato l’adempimento o sa di aver evaso e decide di regolarizzare la sua posizione). Per farlo potrà versare il 15% (pari all’aliquota della Flat tax) sulla parte incrementale delle imposte dirette dovute, nonché l’Iva.

La procedura utilizzata per regolarizzare la posizione è quella del ravvedimento operoso, che permette comunque agli uffici finanziari di fare accertamenti nel caso in cui la posizione del contribuente sia più gravosa.

Le “liti potenziali”
Il secondo step della pace fiscale coinvolgerebbe le “liti potenziali”, quella fase che va dai processi verbali di constatazione emessi dalle Fiamme Gialle agli avvisi di accertamento. Per quanto concerne queste circostanze, al contribuente sarebbero annullate sanzioni e interessi. Per chiudere la sua posizione dovrebbe comunque partire l’accertamento con adesione, così da poter archiviare la questione in contraddittorio.

Il contenzioso
Più complessa, invece, l’ultima fase. La Lega, infatti, ha pensato a una rivisitazione della rottamazione delle liti tributarie. In tutti e tre i gradi di giudizio, che si vinca o si perda chi aderisce non dovrà versare sanzioni e interessi.

Inoltre, Europa permettendo, si vorrebbe inserire uno sconto forfettario delle somme dovute tenendo conto anche della pronuncia del giudice. Ad esempio, se il contribuente vince in primo grado e vuole evitare l’appello può chiudere con il 50% della pretesa erariale.

E lo sconto aumenterà nei due gradi successivi anche fino all’80%: se il contribuente vince anche in Commissione regionale e aspetta la Cassazione sarà sufficiente versare solo il 20% di quanto chiesto dal Fisco. C’è poi anche il caso di chi perde in contenzioso o si vede dar ragione solo in parte. In questo caso non si verseranno sanzioni e interessi e le somme dovute saranno oggetto di conciliazione tra le parti.

________________________________________________________________

schermata-2016-10-01-alle-19-19-06
COSTA PARADISO NEWS SUPERA 450.000 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 132 STATI E 968 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 10 gennaio 2018)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

Comments are closed.