Prelievo contanti, cosa dice la Corte di Cassazione

by • 6 dicembre 2019 • ECONOMIA, In evidenzaCommenti disabilitati su Prelievo contanti, cosa dice la Corte di Cassazione115

A scanso di dubbi, una recente ordinanza della Corte di Cassazione (numero 47831/19 del 25 novembre 2019) ha stabilito che solo le imprese sono tenute a giustificare i prelievi dal conto corrente, come recita la legge in materia. Per esse vigono dei limiti molto risicati: non più di 1.000 euro al giorno e comunque non oltre 5.000 euro al mese.

Per i singoli contribuenti, invece, i prelievi di denaro contante sono sempre liberi e non possono essere assoggettati a controlli, né segnalazioni da parte della banca.

Accertamenti del fisco nulli, se non si dimostra l’evasione
Il problema, tuttavia, potrebbe presentarsi qualora i prelievi sono frequenti e di importo elevato, per i quali l’Agenzia delle Entrate, incrociando le dichiarazioni dei redditi con i dati dell’anagrafe dei conti correnti potrebbe chiedere spiegazioni in quanto sospetti.

Anche in questo caso, però, la Cassazione ha sgombrato il campo assumendo le difese del contribuente. Secondo i giudici supremi, il semplice fatto di aver prelevato molti soldi dal conto corrente non è di per sé indice di evasione fiscale. Pertanto è da considerarsi nullo l’accertamento fiscale a carico del contribuente se giustifica i prelievi per le “spese della vita quotidiana”. Anche l’esistenza di un conto corrente in capo al coniuge, ad esempio alla moglie, con lo scambio di denaro e giroconti tra i due rapporti, non può ricondursi a una intestazione fittizia se non viene dimostrata da chi effettua le indagini.

________________________________________________________________

schermata-2016-10-01-alle-19-19-06
COSTA PARADISO NEWS SUPERA 509.000 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 138 STATI E 1026 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 31 maggio 2019)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

Comments are closed.