USA, a casa i dipendenti della Nasa

by • 17 gennaio 2019 • ESTERI, Visualizza in HomeCommenti disabilitati su USA, a casa i dipendenti della Nasa131

Gli Usa stanno per entrare nella quarta settimana di shutdown.

È lo shutdown più lungo della storia degli Stati Uniti. Dal 22 dicembre scorso, le attività federali sono congelate per ordine del presidente Donald Trump.
Come è noto, tutto ruota ai finanziamenti per il muro al confine con il Messico, che il tycoon vuole ad ogni costo – tanto da esser disposto ad invocare l’emergenza nazionale per usare i fondi destinati a Texas e Porto Rico – e che il Partito democratico sta osteggiando in ogni modo.

Trump, in questo modo, batte anche l’amministrazione Clinton, che bloccò gli Stati Uniti per 21 giorni n quanto non riusciva a trovare un accordo con i repubblicani sulla legge dii bilancio. 800mila persone sono momentaneamente senza stipendio. In questi giorni iniziano a sentirsi le prime conseguenze dello shutdown: “L’aeroporto di Miami ad esempio chiuderà uno dei suoi terminal per la maggior parte della giornata di sabato, domenica e lunedì per assicurarsi che i controlli di sicurezza siano adeguatamente presidiati. Gli addetti alla sicurezza non pagati, infatti, resteranno a casa. Alcune strutture del parco nazionale sono chiuse, così come i musei Smithsonian e lo zoo nazionale di Washington”.

I dipendenti della Nasa, invece, rimarranno a casa, come quelli “dell’Internal Revenue Service, che elabora le dichiarazioni dei redditi e emette i rimborsi”.

Come nota l’Agi, i sindacati dei dipendenti pubblici federali hanno fatto causa al governo. In un documento di 19 pagine si accusa il presidente americano di violare le leggi sul lavoro non dando ai dipendenti neppure la paga minima.

Secondo le stime di Standard & Poor’s, il congelamento delle attività di governo sarebbe già costata 3,6 miliardi, che potranno arrivare a 6 se si sommeranno altre due settimane.

________________________________________________________________

schermata-2016-10-01-alle-19-19-06
COSTA PARADISO NEWS SUPERA 450.000 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 132 STATI E 968 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 10 gennaio 2018)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

Comments are closed.