Bankitalia e Consob lanciano l’allarme

by • 9 maggio 2021 • ECONOMIA, In evidenzaCommenti disabilitati su Bankitalia e Consob lanciano l’allarme182

Zero tutele legali, alta speculazione, niente trasparenza e rischio hacker: con le criptovalute ci si fa male. L’allarme “bolla” è stato lanciato congiuntamente da Bankitalia e Consob in una nota che di fatto spazza via ogni dubbio: allo stato attuale bitcoin e simili non sono una moneta vera e propria ma essenzialmente uno strumento finanziario altamente speculativo. E come tale può permettere sì facili guadagni ma anche altrettanto facili perdite. La platea di piccoli risparmiatori, che in questa era di tassi bassi e denaro facile è particolarmente allettata dagli alti rendimenti, è quindi avvertita: a fronte di chi riuscirà a guadagnarci, ci sarà una vasta fetta di investitori che invece ci lascerà le penne.

Le due authority parlano esplicitamente della possibilità che chi punta i propri risparmi sulle cripto-attività rischia addirittura “la perdita integrale delle somme di denaro utilizzate”.
Dietro questo allarme ci sono diversi motivi, almeno quattro.
Prima di tutto, la pericolosità dei bitcoin sta nella sua stessa natura: non è una moneta vera e propria ma uno strumento di speculazione ossia qualcosa che assomiglia di più all’oro che a una valuta, perché a differenza di quest’ultima la caratteristica principale è l’alta volatilità dei prezzi. Le criptovalute sono altamente instabili perché adatte a chi vuole giocare in Borsa ma anche per “la scarsa disponibilità di informazioni in merito alle modalità di determinazione dei prezzi”, avverte Bankitalia.
E qui arriviamo al secondo motivo: la mancanza di trasparenza. A differenza infatti di altri prodotti finanziari di largo consumo come titoli di stato, azioni o quote di fondi d’investimento, le cripto-attività non sono soggette alla supervisione e al controllo della Consob né tanto meno devono sottostare agli obblighi informativi standard. Insomma, un vero far west, in cui la legge non ti protegge.
Il terzo motivo infatti sta nella “assenza di tutele legali e contrattuali”. Se perdi i tuoi soldi, non hai a chi santo votarti, per farla breve.
Il quarto motivo, infine, è connesso al cosiddetto “rischio tecnologico”. Qui c’è l’imbarazzo della scelta, secondo Bankitalia: il rischio di perdite sarebbe abbastanza alto “a causa di malfunzionamenti, attacchi informatici o smarrimento delle credenziali di accesso ai portafogli elettronici”. Occhio agli hacker, insomma.

Le due authority guidate da Ignazio Visco e Paolo Savona non guidano in solitario il fronte degli allarmisti ma sono in buona compagnia: non più tardi di un paio di settimane fa il capo della Fed americana Powell definì i bitcoin “veicoli di speculazione”.

________________________________________________________________


COSTA PARADISO NEWS SUPERA 605.898 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 152 STATI E 1123 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 04 gennaio 2021)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

Comments are closed.