Capo Verde ha sconfitto la malaria

by • 14 gennaio 2024 • ESTERI, In evidenzaCommenti disabilitati su Capo Verde ha sconfitto la malaria1918

Capo Verde ha sconfitto la malaria. Lo annuncia l’Organizzazione mondiale della sanità, che ha certificato l’arcipelago di 10 isole nell’Oceano Atlantico centrale «Paese libero dalla malaria». Un «traguardo storico» nella lotta contro l’infezione veicolata dalle zanzare, lo definisce l’Oms, che a livello globale fa salire le aree malaria-free a «43 Paesi e un territorio». Nella Regione africana, «Capo Verde è il terzo Paese a ricevere la certificazione – ricorda l’agenzia delle Nazioni Unite per la salute – dopo Mauritius nel 1973 e l’Algeria nel 2019». Il continente africano resta il più colpito dalla malattia, con «il 95% dei casi e il 96% dei decessi registrati nel 2021».

«Rendo omaggio al governo e al popolo di Capo Verde per il loro costante impegno e la loro resilienza nel percorso verso l’eliminazione della malaria», dichiara il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus. La nuova certificazione, aggiunge, «testimonia il potere della pianificazione strategica della sanità pubblica, della collaborazione e dello sforzo sostenuto per proteggere e promuovere la salute. Il successo di Capo Verde è l’ultimo nella lotta globale contro la malaria e ci dà speranza che con gli strumenti esistenti, così come con quelli nuovi, compresi i vaccini, possiamo permetterci di sognare un mondo libero dalla malaria».

Come effetto della certificazione, l’Oms prospetta per Capo Verde «uno sviluppo positivo su molti fronti», specie nel turismo che rappresenta «circa il 25% del Pil del Paese», e nella forza del sistema sanitario di «contrastare altre malattie trasmesse dalle zanzare come la febbre di Dengue».

L’ottenimento della qualifica di Paese malaria-free – assegnato dall’agenzia ginevrina dietro «prove rigorose e credibili» che dimostrino l’interruzione della catena di trasmissione locale dell’infezione «almeno negli ultimi 3 anni consecutivi», nonché la capacità di prevenire la ripresa dei contagi – è «una pietra miliare» che per Capo Verde non è stato facile raggiungere. Prima degli anni ’50 del secolo scorso, tutte le isole dell’arcipelago erano colpite dalla malattia. Successivamente il Paese l’ha eliminata due volte, nel 1967 e nel 1983, ma poi l’infezione è tornata a circolare. Dopo l’ultimo picco di casi, alla fine degli anni ’80, la malaria restava solo nelle isole di Santiago e Boa Vista che ora sono entrambe libere dalla patologia dal 2017.

«La certificazione di Paese libero dalla malaria ha un impatto enorme e c’è voluto molto tempo per arrivarci», afferma il primo ministro di Capo Verde, Ulisses Correia e Silva. «In termini di immagine questo è molto positivo – evidenzia – sia per il turismo sia per ogni altro settore. La sfida sanitaria che Capo Verde ha superato viene ora riconosciuta».

Per il direttore di Oms Africa, Matshidiso Moeti, «il risultato di Capo Verde è un faro di speranza per la regione africana e non solo. Dimostra che, con una forte volontà politica, politiche efficaci, impegno comunitario e collaborazione multisettoriale, l’eliminazione della malaria è un obiettivo raggiungibile. Il traguardo di Capo Verde è un esempio stimolante da seguire per altre nazioni».

________________________________________________________________


COSTA PARADISO NEWS SUPERA 700mila VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 160 STATI E 1200 LOCALITÀ ITALIANE
(Google analytics 02 gennaio 2024)


_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

Pin It

Comments are closed.