COMPLETATE LE PROCEDURE PER VOLTURARE AL COMUNE LE INFRASTRUTTURE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA

by • 25 novembre 2021 • Dentro la notizia, ARCHIVIO DENTRO LA NOTIZIA, In evidenza, NOTIZIE DAL VILLAGGIOComments (1)1266

In esecuzione al recente dispositivo della sentenza del TAR sono state ultimate le procedure per volturare al Comune di Trinità d’Agultu tutte le infrastrutture di urbanizzazione primaria relative al piano di lottizzazione del territorio di Costa Paradiso.

La buona notizia, in ritardo di decenni, è stata confermata dal presidente Gianni Monterosso durante il consiglio di amministrazione del 16 novembre u.s.
“Il presidente conclude l’intervento affermando che alle acquisizioni delle opere di urbanizzazione sono anche collegate le questioni del personale dipendente della Comunità (operai).
In base alle intese preliminari intercorse col Comune, 2 unità dovrebbero essere assunte dal Comune stesso ed altre 2 (una delle quali part-time) da Abbanoa. Il Comune assicura che entro il mese di dicembre dovrebbe essere completato anche il passaggio degli impianti idrici e fognari”.

Altra buona notizia riguarda l’aggiornamento sulla morosità del vicepresidente Ferdinando Mulas: “il totale dei crediti della Comunità verso i Partecipanti al 31 ottobre 2021 sarebbe di € 982.269,01, che rappresenta la cifra reale dell’attuale stato di morosità. Di tale somma, ben 707.422,72 € costituiscono la morosità cronica della Comunità, quasi inscalfibile negli anni anche dalle procedure esecutive in corso, che purtroppo durano anni sia per le note difficoltà funzionali del tribunale di Tempio sia per la farraginosità delle procedure esecutive, che consente al debitore vari espedienti per rimandare nel tempo la decisione del giudice”.

Nella stessa riunione la dott.ssa Maria Luisa Ferrari (tesoriere) ha illustrato la situazione finanziaria relativa al periodo 1° maggio 2021 – 31 ottobre 2021 concludendo che la disponibilità finanziaria, al 31 ottobre, ammonta a oltre 1.075.000 euro.

Da segnalare due notizie meno buone:

1) Le dimissioni del consigliere Luciano Ognissanti

2) Abbanoa: La ripartizione in parti uguali fra tutti gli utenti delle perdite della rete idrica interna.
“Il presidente informa il consiglio che il tentativo di mediazione civile, promosso dall’avvocato della Comunità, nella sede di ARERA, della controversia in atto con Abbanoa, in merito alla ripartizione ed alle tariffe da applicare sulle perdite nella rete idrica interna, a valle del contatore master, che contabilizza la fornitura dell’acqua al comprensorio di Costa Paradiso, non è andato a buon fine per il rifiuto di Abbanoa di accogliere le ragioni della Comunità e il concordato proposto da ARERA.
La Comunità chiede la corretta applicazione del contratto a suo tempo stipulato con la stessa Abbanoa, che prevede la ripartizione in parti uguali fra tutti gli utenti delle perdite della rete interna applicando ad esse la prima tariffa del tariffario stabilito dalla società. Abbanoa, interpretando le clausole a suo modo, sostiene un’applicazione diversa, così che diventa inevitabile l’attivazione, da parte della Comunità, di una causa con rito ordinario contro Abbanoa. Sulla relativa proposta del presidente, il consiglio decide all’unanimità di citare in giudizio Abbanoa”.

Redazione Costa Paradiso News
“La Voce della Nostra Comunità”
25 novembre 2021 alle 08:50
________________________________________________________________


COSTA PARADISO NEWS SUPERA 605.898 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 152 STATI E 1123 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 04 gennaio 2021)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

One Response to COMPLETATE LE PROCEDURE PER VOLTURARE AL COMUNE LE INFRASTRUTTURE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA

  1. COMPLETATE LE PROCEDURE PER VOLTURARE AL COMUNE LE INFRASTRUTTURE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA ha detto:

    In esecuzione al recente dispositivo della sentenza del TAR sono state ultimate le procedure per volturare al Comune di Trinità d’Agultu tutte le infrastrutture di urbanizzazione primaria relative al piano di lottizzazione del territorio di Costa Paradiso.

    La buona notizia, in ritardo di decenni, è stata confermata dal presidente Gianni Monterosso durante il consiglio di amministrazione del 16 novembre u.s.
    “Il presidente conclude l’intervento affermando che alle acquisizioni delle opere di urbanizzazione sono anche collegate le questioni del personale dipendente della Comunità (operai).
    In base alle intese preliminari intercorse col Comune, 2 unità dovrebbero essere assunte dal Comune stesso ed altre 2 (una delle quali part-time) da Abbanoa. Il Comune assicura che entro il mese di dicembre dovrebbe essere completato anche il passaggio degli impianti idrici e fognari”.

    Altra buona notizia riguarda l’aggiornamento sulla morosità del vicepresidente Ferdinando Mulas: “il totale dei crediti della Comunità verso i Partecipanti al 31 ottobre 2021 sarebbe di € 982.269,01, che rappresenta la cifra reale dell’attuale stato di morosità. Di tale somma, ben 707.422,72 € costituiscono la morosità cronica della Comunità, quasi inscalfibile negli anni anche dalle procedure esecutive in corso, che purtroppo durano anni sia per le note difficoltà funzionali del tribunale di Tempio sia per la farraginosità delle procedure esecutive, che consente al debitore vari espedienti per rimandare nel tempo la decisione del giudice”.

    Nella stessa riunione la dott.ssa Maria Luisa Ferrari (tesoriere) ha illustrato la situazione finanziaria relativa al periodo 1° maggio 2021 – 31 ottobre 2021 concludendo che la disponibilità finanziaria, al 31 ottobre, ammonta a oltre 1.075.000 euro.

    Da segnalare due notizie meno buone:

    1) Le dimissioni del consigliere Luciano Ognissanti

    2) Abbanoa: La ripartizione in parti uguali fra tutti gli utenti delle perdite della rete idrica interna.
    “Il presidente informa il consiglio che il tentativo di mediazione civile, promosso dall’avvocato della Comunità, nella sede di ARERA, della controversia in atto con Abbanoa, in merito alla ripartizione ed alle tariffe da applicare sulle perdite nella rete idrica interna, a valle del contatore master, che contabilizza la fornitura dell’acqua al comprensorio di Costa Paradiso, non è andato a buon fine per il rifiuto di Abbanoa di accogliere le ragioni della Comunità e il concordato proposto da ARERA.
    La Comunità chiede la corretta applicazione del contratto a suo tempo stipulato con la stessa Abbanoa, che prevede la ripartizione in parti uguali fra tutti gli utenti delle perdite della rete interna applicando ad esse la prima tariffa del tariffario stabilito dalla società. Abbanoa, interpretando le clausole a suo modo, sostiene un’applicazione diversa, così che diventa inevitabile l’attivazione, da parte della Comunità, di una causa con rito ordinario contro Abbanoa. Sulla relativa proposta del presidente, il consiglio decide all’unanimità di citare in giudizio Abbanoa”.

    Redazione Costa Paradiso News
    “La Voce della Nostra Comunità”
    25 novembre 2021 alle 08:50
    ________________________________________________________________


    COSTA PARADISO NEWS SUPERA 605.898 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 152 STATI E 1123 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 04 gennaio 2021)
    _______________________________________________________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *