DENUNCIATE PER SCARICO ABUSIVO LE ABITAZIONI DEI MEMBRI DEL CDA

by • 11 febbraio 2020 • Dentro la notizia, ARCHIVIO DENTRO LA NOTIZIA, NOTIZIE DAL VILLAGGIOComments (1)2930

Denunciati alla Procura della Repubblica di Tempio Pausania tutti i componenti dell’attuale C.d.A. del Territorio di Costa Paradiso per scarico abusivo al suolo di reflui domestici.

Nella denuncia emerge che, non tutti gli immobili, delle oltre duemila abitazioni, sono allacciati alla rete fognaria, in particolare tutti i componenti dell’attuale C.d.A., le cui abitazioni «per lo scarico delle acque reflue domestiche utilizzano le vecchie fosse Imhoff a suo tempo realizzate».

Per queste ragioni si richiede alla Regione e alla Provincia «di stabilire la sanzione prevista per l’assenza di autorizzazione allo scarico»; al Comune «di revocare l’agibilità degli immobili» e alla Magistratura «di sanzionare lo scarico abusivo e di assumere tutti i provvedimenti necessari a inibire l’utilizzo delle abitazioni».

Nella prima decade del mese di gennaio 2020, un sopralluogo della Guardia Forestale ha accertato sversamento di liquami sparsi sul terreno del Territorio di Costa Paradiso.

Redazione Costa Paradiso News
“La Voce della Nostra Comunità”
11 febbraio 2020 alle 07:18

________________________________________________________________


COSTA PARADISO NEWS SUPERA 544.000 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 142 STATI E 1031 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 18 gennaio 2020)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

One Response to DENUNCIATE PER SCARICO ABUSIVO LE ABITAZIONI DEI MEMBRI DEL CDA

  1. DENUNCIATE PER SCARICO ABUSIVO LE ABITAZIONI DEI MEMBRI DEL CDA ha detto:

    Denunciati alla Procura della Repubblica di Tempio Pausania tutti i componenti dell’attuale C.d.A. del Territorio di Costa Paradiso per scarico abusivo al suolo di reflui domestici.

    Nella denuncia emerge che, non tutti gli immobili, delle oltre duemila abitazioni, sono allacciati alla rete fognaria, in particolare tutti i componenti dell’attuale C.d.A., le cui abitazioni «per lo scarico delle acque reflue domestiche utilizzano le vecchie fosse Imhoff a suo tempo realizzate».

    Per queste ragioni si richiede alla Regione e alla Provincia «di stabilire la sanzione prevista per l’assenza di autorizzazione allo scarico»; al Comune «di revocare l’agibilità degli immobili» e alla Magistratura «di sanzionare lo scarico abusivo e di assumere tutti i provvedimenti necessari a inibire l’utilizzo delle abitazioni».

    Nella prima decade del mese di gennaio 2020, un sopralluogo della Guardia Forestale ha accertato sversamento di liquami sparsi sul terreno del Territorio di Costa Paradiso.

    Redazione Costa Paradiso News
    “La Voce della Nostra Comunità”
    11 febbraio 2020 alle 07:18

    ________________________________________________________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *