Ex Stati sovietici contro Macron e Scholz

by • 16 giugno 2022 • ESTERI, In evidenzaCommenti disabilitati su Ex Stati sovietici contro Macron e Scholz112

“È incredibile come i leader di Francia e Germania stiano inavvertitamente spianando la strada a nuovi atti di violenza da parte della Russia. Com’è possibile che Parigi e Berlino non abbiano imparato nulla dalla storia? Perché presumono che Putin, che sta attualmente conducendo una guerra a un grande popolo europeo, intenda mantenere le sue promesse?”. Si fa sempre più profonda la spaccatura in Europa tra Parigi e Berlino da un lato e i Paesi dell’area orientale dopo la telefonata di ieri tra Emmanuel Macron, Olaf Scholz e Vladimir Putin. Le parole di Marko Mihkelson, capo della commissione per gli affari esteri del parlamento estone, rilanciate dal Financial Times descrivono bene la frattura negli approcci tra i due blocchi in seno all’Ue nei confronti dell’invasore russo. Un disagio che continua a montare e che rischia di indebolire non poco la risposta dei Ventisette Stati membri all’aggressione militare, alimentando i dubbi dei Paesi più esposti come Lettonia, Lituania, Estonia, Polonia, che Parigi e Berlino possano acconsentire a parziali cessioni della sovranità ucraina pur di arrivare a una conclusione del conflitto, ipotesi questa che per loro andrebbe subito eliminata dal tavolo.

Artis Pabriks, vice primo ministro lettone, ha dichiarato su Twitter: “Sembra che ci siano alcuni cosiddetti leader occidentali che possiedono un bisogno esplicito di autoumiliazione unito al totale distacco dalla realtà politica”. Il riferimento è chiaramente alla telefonata di ieri tra il cancelliere tedesco Olaf Scholz e il presidente francese Emmanuel Macron con Putin, durata 80 minuti, durante la quale il leader del Cremlino ha dettato le sue condizioni: sblocco delle esportazioni di grano in cambio della revoca delle sanzioni. Non è chiaro se l’attacco dei Paesi baltici sia mirato anche al premier italiano Mario Draghi che aveva avuto una analoga telefonata con Putin giovedì scorso. Di certo per gli Stati ex sovietici queste telefonate non fanno altro che confermare il potere di Putin

Mihkelson ha aggiunto: “Macron e Scholz dovrebbero riattaccare e prenotare un viaggio in Ucraina. Spero che le loro azioni peculiari non siano motivate dalla paura di perdere influenza nell’Europa democratica in cui l’Ucraina entrerebbe sicuramente dopo aver vinto la guerra”. Gabrielius Landsbergis, ministro degli Esteri lituano, ha dichiarato che la Russia “deve essere isolata” poiché i Paesi di tutto il mondo tra cui India, Australia, Giappone, Corea del Sud e la “piccola Taiwan” stanno osservando con ansia quello che accade in Ucraina. “Dare all’occupante la possibilità di occupare il territorio significa che può essere ripetuto altrove”, ha aggiunto.

Putin, Scholz e Macron hanno discusso la possibilità di negoziare la riapertura del porto di Odessa per consentire alle esportazioni di grano di lasciare l’Ucraina, secondo un briefing dell’Eliseo dopo la chiamata. Alcune capitali occidentali temono che l’incombente crisi alimentare e il suo impatto devastante sulle famiglie povere in Africa e in Medio Oriente possano innescare una nuova ondata migratoria verso l’Europa.

________________________________________________________________


COSTA PARADISO NEWS SUPERA 651.308 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 152 STATI E 1158 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 02 gennaio 2022)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

Comments are closed.