Finanza: I rendimenti negli Stati Uniti si attestano in media al 5%

by • 3 dicembre 2023 • ECONOMIA, ESTERI, In evidenzaCommenti disabilitati su Finanza: I rendimenti negli Stati Uniti si attestano in media al 5%3343

Il ritorno dell’inflazione ai livelli più alti sin dagli anni Ottanta ha indotto i governatori ad una ritirata fortunosa dal potente apparato di stimoli monetari varato negli anni precedenti. E’ accaduto ovunque, fuorché in Giappone. Qui, il tempo sembra essersi fermato all’era Covid. I tassi restano al -0,10% e i rendimenti sovrani sotto il controllo rigido della banca centrale. A soffrirne è lo yen, tanto che lo scorso anno la Banca del Giappone dovette intervenire in suo sostegno per due volte. E in questi giorni il cambio si è riportato nuovamente ad una soglia critica.

Mercato T-bond in affanno
(Treasury bond titolo di stato emesso dal governo federale degli Stati Uniti allo scopo di rifinanziare il debito pubblico. I T-Bond hanno una scadenza molto lunga, dai dieci anni fino a un massimo di trenta).
I rendimenti negli Stati Uniti sono diventati molto allettanti, attestandosi in media al 5% lungo l’intera curva. Da un lato il mercato pretende di essere ben remunerato contro il rischio inflazione, dall’altro stanno esplodendo le emissioni di T-bond per via dell’alto deficit fiscale. In un certo senso, c’è un eccesso di offerta di titoli di stato di Washington. Il mercato non riesce del tutto ad assorbirli.

Il peggio verrebbe nel caso in cui Tokyo decidesse di seguire la stretta monetaria dell’Occidente.
Il mercato sovrano nipponico vale qualcosa come 8.000 miliardi di dollari, il secondo più grande al mondo dopo gli Stati Uniti. Metà dei bond emessi si trova ormai in mano alla Banca del Giappone per gli ingenti acquisti condotti con l’allentamento monetario dell’ultimo decennio. Vi immaginate cosa significherebbe un aumento dei tassi di interesse? Ingenti flussi di capitali sarebbero dirottati verso il Sol Levante. A farne le spese sarebbero i principali mercati avanzati. I rendimenti negli Stati Uniti esploderebbero ulteriormente. La FED rischierebbe di perdere del tutto il controllo del tratto lungo della curva. Un caos.

Rendimenti Stati Uniti interconnessi ai tassi negativi di Tokyo
D’altra parte, anche il mantenimento dei tassi negativi provoca un mal di testa sia al Giappone che agli Stati Uniti. Le pressioni sul cambio spingono Tokyo a ridurre gli acquisti di T-bond per non aumentare la domanda di dollari già elevata. Anzi, nel caso di intervento a sostegno dello yen la banca centrale è costretta a vendere T-bond. Tutto ciò ne deprime i prezzi e accresce i rendimenti negli Stati Uniti. Con ripercussioni negative anche in Europa, dove i bond devono tener testa al “benchmark”.

Ecco perché sembra verosimile che Jerome Powell e Kazuo Ueda concordino parte delle loro mosse. Una FED troppo aggressiva destabilizza la Banca del Giappone e una Banca del Giappone che uscisse dall’accomodamento monetario con convinzione finirebbe per mandare alle ortiche il mercato dei T-bond. Serve un delicato e difficile equilibrio per non fare saltare in aria il sistema finanziario mondiale.

________________________________________________________________


COSTA PARADISO NEWS SUPERA 693.421 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 156 STATI E 1183 LOCALITÀ ITALIANE
(Google analytics 08 gennaio 2023)


_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

Pin It

Comments are closed.