Franco svizzero ai massimi da 5 anni

by • 8 maggio 2020 • ECONOMIA, ESTERI, In evidenzaCommenti disabilitati su Franco svizzero ai massimi da 5 anni254

La Banca Nazionale Svizzera (BNS) ha chiuso il primo trimestre dell’anno con una maxi-perdita di 41,2 miliardi di franchi, pari a 39,17 miliardi di euro al cambio attuale. Nell’ultimo report, si legge che il passivo sia stato provocato per 31,9 miliardi al deprezzamento delle azioni in portafoglio, mentre per 17,1 miliardi ha concorso il rafforzamento del cambio. In pratica, l’istituto ha subito le conseguenze dell’elevata quantità di assets detenuti in forma di azioni, pari al 20% del totale, e investite all’estero per cercare di mettere a frutto le riserve valutarie, che attualmente ammontano a circa 766 miliardi di franchi, oltre il 110% del pil elvetico.

A causa dell’emergenza Coronavirus, le borse mondiali sono crollate a febbraio e marzo, con Wall Street a perdere fino a oltre un terzo del suo valore, recuperando parzialmente nelle ultime settimane. E così, il valore dei titoli azionari in pancia alla BNS è sceso nel primo trimestre da 167 a 128,8 miliardi. Il resto lo sta facendo il tentativo della BNS di frenare l’apprezzamento del franco svizzero, che ultimamente scambiava a 1,05171 contro l’euro, ai massimi da 5 anni. E più il franco è forte, meno valgono le sue riserve in valute estere. Per contro, il bilancio si è giovato dell’apprezzamento dell’oro per 2,8 miliardi e dei tassi negativi imposti sui depositi delle banche per altri 300 milioni. Ricordiamo, infatti, che la BNS possiede anche 1.040 tonnellate di oro.

Dicevamo, franco svizzero sempre più super. E c’è da giurare che sarebbe ancora più forte, se solo venisse lasciato apprezzarsi sul mercato valutario. Uno dei modi per capire se e in quale misura la BNS stia intervenendo per indebolirlo è monitorare le variazioni dei depositi a vista delle banche.

Si tratta di denaro che gli istituti parcheggiano presso la BNS, spesso frutto di operazioni di cessione di valuta straniera da parte di quest’ultima. Ebbene, nell’ultimo mese sono cresciuti di 28,4 miliardi e da inizio anno di ben 52,6 miliardi, segnando un imponente +9% e salendo a 637,2 miliardi, il nuovo massimo storico. Dal giorno in cui l’istituto pose fine alla difesa del cambio minimo di 1,20, eravamo il 15 gennaio del 2015, i depositi a vista si sono impennati di 235 miliardi, cioè di quasi il 60%.

Franco svizzero inarrestabile
Tra le misure adottate per indebolire il cambio vi sono i succitati tassi negativi, fissati ad oggi al -0,75%. Nulla di tutto ciò sta dissuadendo gli investitori dal puntare sulla Svizzera, percepita come porto sicuro per i loro capitali. E così, oggi i rendimenti si mostrano profondamente negativi lungo l’intera curva delle scadenze. Pensate che il bond sovrano elvetico più longevo scade nel 2064 e offre il -0,25%, cioè chi lo acquista accetta di “regalare” a Berna più del 10% del capitale, anche se perlopiù trattasi di una scommessa speculativa sul cambio, cioè si presume che si riesca almeno a conservare il valore dell’investimento grazie al rafforzamento del franco.

________________________________________________________________

schermata-2016-10-01-alle-19-19-06
COSTA PARADISO NEWS SUPERA 544.000 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 142 STATI E 1031 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 18 gennaio 2020)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

Comments are closed.