Il Cremlino ordina agli 007 russi di agire contro chi gli ha voltato le spalle

by • 2 maggio 2024 • ESTERI, In evidenzaCommenti disabilitati su Il Cremlino ordina agli 007 russi di agire contro chi gli ha voltato le spalle3153

Dopo lo scontato trionfo elettorale di Vladimir Putin prosegue un altro scrutinio: la conta dei Paesi e dei gruppi alleati del Cremlino. A cominciare da Hamas. Mentre il Cremlino alza la posta sul piano del controspionaggio e della disinformazione.

Mosca annuncia una nuova stagione di spionaggio mirato all’eliminazione dei «traditori». Proprio gli agenti segreti russi “con licenza di uccidere”, sono sospettati di essere gli assassini del pilota russo disertore Maksim Kuzminov, trovato morto in Spagna il 21 febbraio nonostante avesse ricevuto una nuova identità. «Vi chiedo di non dimenticare chi sono, di identificarli per nome. Li puniremo senza limiti di tempo, ovunque si trovino», ha aggiunto il leader del Cremlino in un discorso agli agenti dei servizi interni d’intelligence, eredi del Kgb.

Nelle stesse ora a Mosca veniva recapitato il sostegno di Ismail Haniyeh, capo politico di Hamas, ha inviato un messaggio di congratulazioni al presidente russo, lodando la «posizione russa a sostegno della causa palestinese alla luce della battaglia per la difesa del nostro popolo contro l’occupazione israeliana, uno dei più importanti bracci dell’egemonia Usa in Medio Oriente».

Parole che riassumono l’intero piano di espansione politica di Putin. Non a caso a Haniyeh ha detto che Hamas vuole consolidare i legami di amicizia e di sviluppo per una «cooperazione congiunta con la Repubblica Federale di Russia» ed ha augurato al Presidente russo «il successo nell’interesse» del suo popolo e del mondo «per la costruzione di un sistema globale multipolare che renda giustizia ai popoli oppressi».

Opposta la valutazione degli Usa. «ll Cremlino ha negato ai suoi cittadini un processo democratico trasparente e libero», ha detto il segretario di Stato Antony Blinken, definendo le elezioni in Russia «antidemocratiche» poiché «si sono svolte in un contesto di intensa repressione delle voci indipendenti e di incarcerazione, morte o esilio di tutta la vera opposizione politica». Il presidente russo «sta privando i cittadini dell’accesso alle informazioni e alla partecipazione politica. Indipendentemente dall’esito predeterminato di queste elezioni – ha aggiunto Blinken -, gli Stati Uniti continueranno a schierarsi con chi persegue un futuro migliore per la Russia».

Il legame tra Hamas e il Cremlino non è una novità. Il 10 settembre del 2022 alcuni leader di Hamas erano stati ricevuti al Cremlino, nel pieno della guerra in Ucraina. E dal fronte continuano ad arrivare cattive notizie per Kiev che oramai teme di non avere abbastanza munizioni per le sue truppe, quando le manovre dei battaglioni di Mosca lasciano presagire il tentativo di altre riconquiste a partire da aprile. Le truppe ucraine erano già state costrette a ritirarsi dalla città orientale di Avdiivka nel mese di febbraio e ieri Mosca ha annunciato di aver preso il villaggio frontaliero di Orlivka.

Lo Stato Maggiore ucraino aveva riferito in precedenza di aver respinto gli attacchi, ma secondo analisti sentiti dall’agenzia di stampa tedesca Dpa, una serie di mappe delineate dagli osservatori militari ucraini confermano che la linea del fronte si è spostata in favore di Mosca.

Reperire munizioni non è facile nè immediato. Molti Paesi alleati dell’Ucraina temono di sguarnire le loro riserve di armi, e la produzione internazionale non riesce a stare al passo con il furore delle battaglie. La Repubblica Ceca ha individuato all’inizio dell’anno 800 mila proiettili di artiglieria presso Paesi terzi e ha dichiarato di aver raccolto fondi dagli alleati per acquistare un primo lotto di 300 mila proiettili. Ma le prime consegne, fanno sapere fonti da Praga, «sono attese al più tardi per giugno».

________________________________________________________________


COSTA PARADISO NEWS SUPERA 700mila VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 160 STATI E 1200 LOCALITÀ ITALIANE
(Google analytics 02 gennaio 2024)


_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

Pin It

Comments are closed.