La famiglia è un meccanismo complesso

by • 8 ottobre 2020 • In evidenza, SOCIALECommenti disabilitati su La famiglia è un meccanismo complesso192

“In un sistema complesso come la famiglia basta una piccola vibrazione sbagliata per mandare in frantumi ogni cosa. Se si spezza un ingranaggio, una persona, anche gli altri sono ‘rotti’ per sempre”.
Così Daniele Luchetti racconta l’universo del suo Lacci, film tratto dall’omonimo romanzo di Domenico Starnone (Einaudi) che ha aperto Venezia 77 e che ora è in sala. Una pellicola che parla di famiglia e legami, di “lacci” reali e metaforici: ”È un film sulle forze che ci tengono uniti. Le persone non stanno insieme solo per amore, ma anche per ciò che rimane quando l’amore non c’è più: il rancore, la paura, il tentativo disperato di tenere fede a un patto”.

La storia inizia a Napoli negli anni Ottanta: al centro c’è il matrimonio di Vanda (Alba Rohrwacher), insegnante precaria, e Aldo (Luigi Lo Cascio), conduttore radiofonico. Genitori di due bambini che vedono andare in frantumi il loro rapporto una sera, quando lui confessa a lei un tradimento. Vanda caccia Aldo di casa sperando in un suo ripensamento, lui però non torna. E così iniziano le udienze, gli atti disperati, le piccole torture morali di fronte a figli spaventati e insicuri. Trent’anni dopo la rottura, la coppia è ancora insieme, a vivere “nel disastro” di un rapporto che ha generato rancori e paure nei figli ormai adulti.

La pellicola è tratta dall’omonimo romanzo di Domenico Starnone, scrittore che aveva definito questa narrazione “non una storia sull’infedeltà ma sugli effetti delle false riconciliazioni, sull’interruzione della realtà”. E sullo sfondo, per parte del racconto, ci sono gli anni Ottanta, epoca della rivoluzione dei rapporti di coppia: “Diversamente da allora, nel 2020 la separazione è sdoganata. Oggi non si tengono più in considerazione neanche i danni che, a volte, possiamo causare agli altri per vivere seguendo solo i nostri desideri. Nel film i personaggi non sono governati dal tempo in cui vivono, ma dalle loro anime”.

Personaggi immersi in un mondo di relazioni in cui, afferma Luchetti, “una piccola vibrazione sbagliata può mandare in frantumi ogni cosa”. “Le persone non esistono se non in relazione agli altri. È così che ognuno di noi può generare nel prossimo amore, rancore, desiderio, voglia di vendetta. Il problema di questi personaggi è che pensano di essere non visti, autonomi, slegati dall’alterità. Vanda e Aldo si comportano come fossero degli ‘oggetti isolati’, le cui azioni non hanno ripercussioni sul destino altrui. Ma non è mai così, soprattutto all’interno di una famiglia”.

Quello familiare è un meccanismo complesso: se si spezza un ingranaggio, anche gli altri sono spezzati per sempre. Se si rompe una persona, si rompono tutte le altre. Il destino di un solo individuo può generare ripercussioni non solo su quello dei propri cari, ma addirittura su quello delle generazioni successive, afferma il regista. Basti pensare alle storie dei suicidi, dei tracolli finanziari, delle crisi relazionali che il mondo ci racconta: eventi traumatici in grado di causare un effetto domino. Questo film narra, in maniera semplice ma non semplicistica, il crollo. Racconta gli effetti prodotti dalla confessione ‘sono stato con un’altra donna’ in trent’anni di vita familiare”.

________________________________________________________________

schermata-2016-10-01-alle-19-19-06
COSTA PARADISO NEWS SUPERA 544.000 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 142 STATI E 1031 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 18 gennaio 2020)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

Comments are closed.