La Nato è tornata alla «deterrenza per negazione»

by • 14 giugno 2023 • ESTERI, In evidenzaCommenti disabilitati su La Nato è tornata alla «deterrenza per negazione»127

Al vertice di Madrid dell’anno scorso, spinto dalla distruzione provocata dalle truppe russe in Ucraina, la Nato è tornata alla «deterrenza per negazione», come durante lo stallo della Guerra Fredda con l’Unione Sovietica. Ciò significa fermare qualsiasi attacco di Mosca ai confini, piuttosto che essere disposti a cedere territori in prima linea come quelli baltici, che poi dovrebbero essere riconquistati.

Da quando Mosca ha iniziato l’invasione dell’Ucraina nel febbraio 2022, l’Alleanza ha aggiunto migliaia di truppe al suo confine orientale. Ha schierato altri 4 gruppi tattici multinazionali in Slovacchia, Ungheria, Romania e Bulgaria, oltre a quelli istituiti al confine con la Russia in Polonia e negli Stati baltici dopo la presa della Crimea da parte di Mosca nel 2014.

I membri della Nato stanno ora pianificando come aumentare il dispiegamento nei Paesi baltici e in Polonia fino a raggiungere le dimensioni di una brigata, il che significherebbe aggiungere altre migliaia di truppe, «dove e quando necessario».

In Estonia, sul confine orientale della Nato, esercitazioni degli alleati all’ombra della guerra della Russia contro l’Ucraina. Il messaggio è chiaro. «Dice che con breve preavviso possiamo schierarci molto velocemente», spiega il tenente colonnello Edouard Bros, comandante delle truppe francesi in Estonia che partecipano all’esercitazione Spring Storm.

Le truppe Nato in Estonia
A quindici mesi dall’inizio della guerra della Russia contro l’Ucraina, l’alleanza sta rafforzando le sue difese orientali. Ora che Mosca ha spostato indietro le lancette del tempo di decenni riportandole alla Guerra Fredda, la Nato sta conducendo la più grande riorganizzazione delle sue difese e della sua pianificazione da una generazione a questa parte.

________________________________________________________________


COSTA PARADISO NEWS SUPERA 693.421 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 156 STATI E 1183 LOCALITÀ ITALIANE
(Google analytics 08 gennaio 2023)


_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

Pin It

Comments are closed.