Le basi Nato in Italia

by • 15 luglio 2022 • ESTERI, In evidenzaCommenti disabilitati su Le basi Nato in Italia60

L’invasione russa in Ucraina e l’annuncio del presidente Usa Joe Biden di voler rafforzare la presenza militare Nato in Europa (“in ogni ambito: terra, aria e mare”) rimettono al centro dell’attenzione le basi in Italia che già rivestirono un ruolo di sostegno ai tempi delle operazioni in Bosnia, Serbia e Kosovo.

Sull’annuncio di più forze Usa in Italia “si tratta di 70 militari americani in più e un sistema di difesa antiaerea. Mi viene descritto dal ministro della Difesa come un assestamento che era già in programma. Il sistema di difesa aerea certo deve andare a rinforzare il fianco orientale”, ha dichiarato il premier Mario Draghi in un punto stampa a margine del Summit Nato di Madrid.

La storia delle basi in Italia inizia nel 1951 a seguito della sottoscrizione di un’intesa di collaborazione ad hoc: al momento, secondo stime ufficiose, nelle decine di installazioni militari a stelle e strisce vivrebbero almeno 13 mila militari. L’importanza maggiore è rivestita dalla base Nato di Sigonella, nella piana di Catania, principale hub dell’Aviazione di Marina Usa e più attrezzata base logistica in appoggio alla sesta Flotta americana nel Mediterraneo: qui sono di stanza, tra gli altri, i famosi droni spia “Global Hawk”, il principale asset Usa per le missioni di intelligence, sorveglianza e ricognizione. E da qui possono partire anche i droni d’attacco “Reaper”. Nella memoria collettiva, Sigonella si lega a una famosa crisi politico militare, datata 1985, quando Bettino Craxi si oppose alla consegna alla Delta Force di Abu Abbas e degli altri terroristi colpevoli del sequestro della Achille Lauro.

Altro sito fondamentale per l’Alleanza atlantica in Europa è Aviano (Pordenone) il cui aeroporto, un’infrastruttura militare italiana, viene utilizzato dall’Usaf, l’Aeronautica militare statunitense. Dal 1955 è in vigore un accordo Usa-Italia per l’utilizzo congiunto della base, che è anche della Nato: dal ’92 al 2005 fu quartier generale della “Sixteenth Air Force”, oggi a Ramstein, in Germania. Secondo un rapporto americano del “Natural Resources Defence Council” ad Aviano, sede del 31esimo Fighter Wing, sarebbero conservate alcune bombe atomiche B61-4, di potenza variabile: una cinquantina, secondo alcune fonti, tutte non ufficiali, ma il loro numero potrebbe essere stato ridotto.

Altre bombe nucleari Usa sarebbero stoccate nell’aeroporto militare di Ghedi, 25 km a sud di Brescia, in una struttura a gestione totalmente italiana classificata come “Main operating base”, addetta cioè ad attività solo militari. A Vicenza, nella caserma Carlo Ederle (eroe della prima guerra mondiale), c’è un’altra importante base dell’Esercito Usa, casa del 173esimo Airborne Brigade Combat Team e dello United States Army Africa: a partire dal 2013 un altro campo ha affiancato l’Ederle, Camp Del Din. A Motta di Livenza (Treviso), nella caserma Mario Fiore, è di stanza il “Multinational Cimic Group”, reparto multinazionale interforze a guida italiana mentre a La Spezia c’è il “Centre for maritime research and experimentation”, specializzato in ricerche di tipo scientifico e tecnologico.

Il “Deployable Air Command and Control Xentre” della Nato si trova nella base aerea dell’Aeronautica militare italiana di Poggio Renatico, in provincia di Ferrara: gli è affidato il controllo dello spazio aereo dell’Alleanza. Nel comune di Pisa, a poca distanza da Livorno, c’è Camp Darby, base nata nei primi anni ’50 con la consegna di mille ettari di pineta all’Esercito statunitense: intitolata al brigadier generale William O.Darby, ucciso dall’artiglieria nemica il 30 aprile 1945 sulle rive del Lago di Garda, è un deposito di missili, ordigni e munizioni cui attingono le forze Usa. Sotto controllo italiano, è improprio considerarla una base Nato.

L”Allied Joint Force Command’ di stanza a Napoli, nei dintorni di Lago Patria, dal 2013, anno della riorganizzazione dell’area militare della Nato, rappresenta uno dei due comandi strategici operativi assieme all”Allied Joint Force Command’ Brunssum e dipendente direttamente dall”Allied Command Operations’ del ‘Supreme Headquarters Allied Powers’ Europe, il quartier generale supremo delle potenze alleate in Europa. Il comandante ha la responsabilità anche della VI flotta della Marina statunitense, che oltre alle basi di Sigonella e, appunto, Napoli – dispone di un attracco nel porto di Gaeta. A Taranto infine si trova il comando delle forze navali e anfibie offerto dall’Italia alla Nato.

________________________________________________________________


COSTA PARADISO NEWS SUPERA 651.308 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 152 STATI E 1158 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 02 gennaio 2022)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

Comments are closed.