Le liti per i sedili reclinabili

by • 2 marzo 2020 • In evidenza, SOCIALECommenti disabilitati su Le liti per i sedili reclinabili201

Reclinare o no? Alcune compagnie sottolineano di non avere più questo dubbio: i loro sedili hanno lo schienale fisso. Ma la maggior parte delle società evita di pronunciarsi e rimanda al buonsenso. L’unico a esporsi è stato Ed Bastian, amministratore delegato di Delta Air Lines. «Se vuoi reclinare sarebbe opportuno chiedere se va bene a chi c’è dietro. Io non reclino», ha detto alla Cnbc. Non che abbia fatto cambiare idea a tutti. «I veri cattivi qui sono le compagnie — attacca sui social un utente —: hanno passato gli ultimi decenni a peggiorare l’esperienza in volo mettendo a bordo sempre più sedili».

Ogni giorno vengono comunicate tra 2 e 17 «frizioni» tra i passeggeri. Poi ci sono quelle non riportate dal personale di volo. A bordo si litiga sempre di più. Una causa — al netto dello stato emotivo delle persone sedute vicine a perfetti sconosciuti per un po’, dentro a un cilindro di metallo e ferro sparato a 900 chilometri orari, a 10-12 mila metri di quota — è la riduzione dello spazio pro capite. Negli anni Sessanta la distanza media tra i sedili in classe Economica era di quasi 90 centimetri.

Poi nel 1978 gli Usa hanno approvato l’«Airline Deregulation Act», l’insieme di leggi che liberalizza il settore nel Paese. I prezzi si sono ridotti, ma anche lo spazio, prima sulle low cost, poi su quelle tradizionali. Oggi — facendo una media su oltre 300 tipi di velivolo di corto e medio raggio nel database di SeatGuru — ci sono 10,5 centimetri in meno. E i jet volano pure più pieni: in Europa, calcola la Iata (l’associazione di categoria), il tasso di riempimento medio è stato dell’85% nel 2019. Sulle low cost si sale al 96-97%. Anche per questo nel 2014 qualcuno aveva inventato un aggeggio «difendi-ginocchia» che impediva allo schienale davanti di muoversi.

L’esperto
«Non c’è una norma che stabilisce se reclinare il sedile al di fuori delle fasi di decollo e atterraggio nelle quali è vietato», precisa subito Fabio Nicolai, direttore centrale regolazione aerea dell’Ente nazionale per l’aviazione civile (Enac). È vero che lo spazio per le gambe si è ridotto e gli aerei sono sempre più pieni ma — ricorda Nicolai — «le compagnie sono comunque tenute e rispettare la distanza minima stabilità dalle autorità come l’europea Easa». L’esperto non è molto convinto della proposta di alcuni di far installare sedili non reclinabili per evitare le tensioni. «Imporlo per legge limiterebbe la libertà operativa delle compagnie», sostiene. Per questo c’è solo una cosa da fare: comportarsi con buonsenso: «Io chiedo sempre a chi c’è dietro se posso reclinare».

________________________________________________________________

schermata-2016-10-01-alle-19-19-06
COSTA PARADISO NEWS SUPERA 544.000 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 142 STATI E 1031 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 18 gennaio 2020)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

Comments are closed.