Nuovo appello per la pace di Francesco

by • 4 novembre 2022 • ESTERI, In evidenzaCommenti disabilitati su Nuovo appello per la pace di Francesco46

Lo Spirito del Signore “possa trasformare i cuori di quanti hanno in mano le sorti della guerra, perché cessi l’uragano della violenza e si possa ricostruire una convivenza pacifica nella giustizia”. Al termine di una udienza generale, tenuta davanti a migliaia di fedeli in piazza San Pietro, papa Francesco è tornato a lanciare un appello per l’Ucraina, sconvolta in questi giorni dalla pioggia di missili.

“In questi giorni – ha detto – il mio cuore è sempre rivolto al popolo ucraino, specialmente agli abitanti delle località sulle quali si sono accaniti i bombardamenti. Porto dentro di me il loro dolore e per intercessione della Santa Madre di Dio lo presento nella preghiera al Signore. Egli sempre ascolta il grido dei poveri che Lo invocano”.
Nell’udienza generale – proseguendo la sua catechesi sul discernimento – dopo la preghiera e la conoscenza di se stessi papa Francesco ha parlato di un terzo ingrediente indicato dai maestri della spiritualità come essenziale per questa dimensione della vita cristiana: il desiderio. Ricordandone l’etimologia – “de-sidus, letteralmente ‘la mancanza della stella’ – il pontefice ha spiegato che desiderio “evoca una sofferenza, una carenza, e nello stesso tempo una tensione per raggiungere il bene che ci manca. È la bussola per capire dove mi trovo e dove sto andando, anzi è la bussola per capire se sto fermo o sto andando, perché una persona che mai desidera è una persona ferma, forse ammalata, quasi morta”.

E come è possibile riconoscerlo? “A differenza della voglia o dell’emozione del momento – ha risposto il pontefice – il desiderio dura nel tempo e tende a concretizzarsi. Il desiderio ti fa forte, ti fa coraggioso, ti fa andare avanti sempre perché tu vuoi arrivare a quello”. Colpisce – ha aggiunto – il fatto che Gesù, prima di compiere un miracolo, spesso interroga la persona sul suo desiderio: “Vuoi essere guarito? A volte questa domanda sembra fuori luogo: si vede che è ammalato”. Ma la domanda di Gesù è un invito a fare chiarezza nel proprio cuore, ”dialogando con il Signore, impariamo a capire che cosa veramente vogliamo dalla nostra vita”. In particolare questa domanda ci scuote dagli alibi e dalle lamentele che “sono un veleno all’anima, un veleno alla vita perché non ti fanno crescere il desiderio di andare avanti. State attenti – ha ammonito papa Francesco – quando i coniugi si lamentano uno dell’altro, i figli del papà o i preti del vescovo o i vescovi di tante altre cose… È quasi peccato, perché la lamentela non lascia crescere il desiderio”.

“L’epoca in cui viviamo – ha aggiunto ancora il pontefice – sembra favorire la massima libertà di scelta, ma nello stesso tempo atrofizza il desiderio per lo più ridotto alla voglia del momento. Siamo bombardati da mille proposte, progetti, possibilità, che rischiano di distrarci e non permetterci di valutare con calma quello che veramente vogliamo”. Da qui “il rischio di trascorrere l’esistenza tra tentativi ed espedienti di vario tipo, senza mai arrivare da nessuna parte, e sciupando opportunità preziose. E così alcuni cambiamenti, pur voluti in teoria, quando si presenta l’occasione non vengono mai attuati”.

“Se il Signore rivolgesse a noi, oggi, la domanda che ha fatto al cieco di Gerico: ‘Che cosa vuoi che io faccia per te?’ cosa risponderemmo? – ha concluso Francesco – Forse, potremmo finalmente chiedergli di aiutarci a conoscere il desiderio profondo di Lui, che Dio stesso ha messo nel nostro cuore. È una grazia immensa, alla base di tutte le altre: consentire al Signore, come nel Vangelo, di fare miracoli per noi: ‘Dacci il desiderio e fallo crescere, Signore’”.

________________________________________________________________


COSTA PARADISO NEWS SUPERA 651.308 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 152 STATI E 1158 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 02 gennaio 2022)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

Comments are closed.