Parte la risintonizzazione dei canali

by • 18 gennaio 2022 • TECNOLOGIA, In evidenzaCommenti disabilitati su Parte la risintonizzazione dei canali189

Riorganizzazione delle frequenze Tv sul digitale terrestre in gran parte delle regioni del Nord Italia. Per continuare a guardare i programmi televisivi sarà dunque necessario risintonizzare i canali Tv. L’anno dell’arrivo definitivo della “nuova Tv” in Italia si apre con un “refarming” e una risintonizzazione degli apparecchi. Operazione, quest’ultima, necessaria a partire dal 3 gennaio 2022, in alcune regioni del Nord e che entro il 2022 riguarderà tutto lo Stivale.

Le tappe delle risintonizzazioni
Dal 3 gennaio fino al 9 marzo saranno interessate alla riorganizzazione delle frequenze Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia (con esclusione della provincia di Mantova) e le province di Piacenza, Trento e Bolzano. Si prosegue, dal 9 febbraio al 14 marzo, con Veneto, provincia di Mantova, Friuli-Venezia Giulia ed Emilia-Romagna.

Successivamente sarà la volta delle regioni del Sud e di quelle del Centro: dall’1 marzo al 15 maggio 2022 Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Abruzzo, Molise e Marche. Dal 1° maggio al 30 giugno 2022 saranno Liguria, Toscana, Umbria, Lazio e Campania. «La riorganizzazione delle frequenze è già stata avviata in Sardegna il 15 novembre – si legge in una nota di qualche giorno fa del Mise – e si completerà il prossimo 4 gennaio con gli altri canali RAI (Rai 1, Rai 2, Rai 3 TGR Regionale e Rai News)».

Perché si cambia?
Tutto nasce dal passaggio di frequenze dai broadcaster alle telco chiamate a utilizzarle per il 5G. In base a un obbligo europeo gli operatori Tv devono cedere la banda 700 MHz ai gestori di telefonia (operazione nota come refarming). Il passaggio al DVB-T2 si rende necessario in quanto dovrà permettere alle emittenti Tv di continuare a trasmettere la stessa quantità di canali, aumentandone possibilmente risoluzione e qualità, il digitale Tv ora in uso (Dvb-T) per passare a quello di seconda generazione (Dvb-T2). E senza televisori adeguati, o in alternativa decoder ad hoc, gli schermi resteranno bui. Da qui gli incentivi messi in campo dal Mise per il cambio dei televisori a partire dalla legge di bilancio 2018.

Dall’8 marzo il cambio verso la nuova Tv
«L’8 marzo 2022, invece – sottolinea il Mise nella sua nota – le emittenti televisive nazionali provvederanno a dismettere la codifica di trasmissione Mpeg-2 ed attivare in tutto il Paese la codifica Mpeg-4 sullo standard tecnologico DVBT, che consentirà di vedere i programmi in alta qualità solo per chi ha un televisore che supporta questa tecnologia. Fino al 31 dicembre 2022 le emittenti televisive nazionali potranno continuare comunque a trasmettere simultaneamente con entrambe le codifiche, ma sui numeri del telecomando da 1 fino a 9 ci saranno i canali con la nuova codifica».

________________________________________________________________


COSTA PARADISO NEWS SUPERA 651.308 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 152 STATI E 1158 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 02 gennaio 2022)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

Comments are closed.