Post-covid: deprimente scenario economico

by • 22 maggio 2020 • Covid-19, ECONOMIA, In evidenzaCommenti disabilitati su Post-covid: deprimente scenario economico131

Alto debito pubblico: per una ripresa più rapida molti Paesi inizieranno a spendere in deficit, aumentando così il disavanzo fiscale.

Paesi più vecchi: la crisi economica già in atto porterà le persone a fare sempre meno figli, rendendo i Paesi più vecchi, con ripercussioni pesanti sulla spesa sanitaria, che diventerà insostenibile.

Deflazione: le persone rinvieranno gli acquisti non indispensabili, costringendo le aziende a diminuire i prezzi dei beni o servizi rimasti invenduti

Stagflazione: le politiche monetarie non convenzionali perseguite dai Paesi nel tentativo di risollevare l’economia porteranno alla stagflazione, uno scenario in cui i prezzi aumenteranno contemporaneamente alla stagnazione economica

Digital disruption dell’economia: nelle nazioni di tutto il mondo si assisterà all’automatizzazione del lavoro, fenomeno che porterà a una diminuzione generale dei salari

Globalizzazione al capolinea: i Paesi cercheranno di tornare autosufficienti, con Stati Uniti e Cina a guidare tale processo

Il ritorno del nazionalismo: la storia parla da sola, è altamente probabile il ritorno delle correnti populiste e nazionaliste in un periodo di grave crisi economica, con conseguenti misure rigide dal punto di vista economico

Aumento rivalità Stati Uniti e Cina: il muro contro muro tra Usa e Cina raggiungerà livelli ancora più alti nel corso dei prossimi mesi, dopo le schermaglie dei mesi precedenti la pandemia

Seconda guerra fredda: lo scenario conseguente a un aumento di tensioni tra le due super potenze mondiali porterebbe a una seconda guerra fredda

La colpa dell’uomo: l’ultimo fattore è costituito dall’uomo, responsabile di quanto accaduto.

Facile prevedere una nuova crisi qualora venissero confermati fattori quali la carenza di norme igieniche e lo sfruttamento eccessivo delle risorse ambientali.

________________________________________________________________

schermata-2016-10-01-alle-19-19-06
COSTA PARADISO NEWS SUPERA 544.000 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 142 STATI E 1031 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 18 gennaio 2020)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

Comments are closed.