Serve una moratoria fiscale straordinaria

by • 1 agosto 2020 • ECONOMIACommenti disabilitati su Serve una moratoria fiscale straordinaria136

Inutile rinviare le scadenze. Serve una moratoria fiscale per salvare le imprese.
Nessuno sarà lasciato solo, dicevano nei mesi tragici del lockdown. Promesse mirabolanti: “Lo Stato c’è e mette subito la sua potenza di fuoco nel motore dell’economia. Quando si rialza, l’Italia corre” annunciava Conte il 6 aprile. Peccato che l’Italia non solo non abbia ricominciato a correre (cosa che non fa da vent’anni, si guardi il pil), ma neppure si sia rialzata. Chi ha pensato male avrà fatto anche peccato ma ci ha azzeccato pure stavolta. Perché alla fine, tolta la pula della propaganda, la grande potenza di fuoco, quei milioni di italici moschetti, si è ridotta ai prestiti garantiti (comunque da restituire con tanto di interessi) e al rinvio per qualche settimana delle scadenze fiscali.

Altro che iniezioni di liquidità. Lo Stato esoso, che ha superato i 2.500 miliardi di debito e non ha risparmiato un euro con la spending review, si è rialzato ma invece di correre ha ricominciato a battere cassa. A luglio quattro milioni e mezzo di partite Iva dovranno versare il saldo 2019 e il primo acconto 2020 dell’Iva. Il bazooka del governo è un fucile a tappo: semplicemente il rinvio di 20 giorni dell’imposta, comunque da pagare senza tenere conto che gli autonomi sono in ginocchio, con riserve di liquidità esaurite dopo mesi di stop forzato e attività ridotte dalle regole anti contagio.

Se davvero si volessero aiutare artigiani, autonomi e imprese, ci vuole coraggio: anche con una moratoria fiscale straordinaria. L’eccezionalità del momento richiede sforzi eccezionali, non solo parole e promesse. A che cosa serve sforare i parametri europei, aumentare il debito pubblico, sfidare le regole contabili, se non si trasforma il tutto in carburante per l’Italia che lavora e produce? Uno Stato può incassare tasse solo se chi le paga guadagna e non viene soffocato dallo stesso fisco. Soprattutto in un frangente storico particolare, dove è mancato l’ossigeno del mercato. Gli acconti, le imposte, l’Iva, l’Irpef, i bolli, l’Irap, la Tasi, l’Imu… Si paga tutto se si lavora e si può restare aperti nonostante i mille intoppi di questo periodo speciale. Non raccontiamoci che gli italiani si rialzano e corrono con il freno a mano tirato e facendo leva sui sacrifici dei singoli.

Sulla liquidità chiediamo impegno maggiore al sistema bancario“, tuonava il ministro Gualtieri in maggio. Ebbene, sulla liquidità chiediamo noi un impegno maggiore allo Stato. Non è possibile che chi fa impresa debba chiedere un prestito per onorare gli impegni col fisco. C’è un nonsenso, un’assurdita, una crudeltà in questo passaggio che un governo non può fingere di non vedere.

________________________________________________________________

schermata-2016-10-01-alle-19-19-06
COSTA PARADISO NEWS SUPERA 544.000 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 142 STATI E 1031 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 18 gennaio 2020)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

Comments are closed.