Tecnologia laser al servizio della difesa

by • 18 febbraio 2022 • ESTERI, In evidenzaCommenti disabilitati su Tecnologia laser al servizio della difesa95

Tecnologia laser al servizio della difesa di Israele, una sorta di muro per proteggere lo Stato ebraico da attacchi missilistici più efficiente e sostenibile della “Cupola di ferro” utilizzata sinora e che si sta rivelando troppo costosa. L’idea è lanciata in queste ore dal primo ministro Naftali Bennett, che durante un incontro con gli esperti della sicurezza ha parlato di un ritrovato tecnologico di nuova generazione (il “muro laser”) pronto entro un anno per il sud di Israele, poi nel resto del Paese. Un annuncio colto con una certa dose di diffidenza all’interno degli apparati militari, secondo cui i tempi sarebbero troppo stretti per attuare il progetto.

L’escalation di violenze registrata in quest’ultimo periodo nella regione meridionale, in particolare in Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti (Eau) oggetto del lancio di missili e droni da parte degli Houthi in Yemen, ha spinto i vertici del governo israeliano a rafforzare lo scudo difensivo. Al momento non vi sono molte informazioni sulla nuova tecnologia annunciata dal premier, dall’efficacia nell’intercettare gli attacchi nemici ai tempi e costi di realizzazione. Le ipotesi parlano di un combinato di terra, aria e mare ed è, prima di tutto, un messaggio di avvertimento all’Iran e ai suoi alleati nell’area.

“Se possiamo intercettare – ha sottolineato il primo ministro – un missile o un razzo con un impulso elettrico che costa pochi dollari, neutralizzeremo essenzialmente l’anello di fuoco che l’Iran ha allestito”. “Questa nuova generazione di difesa aerea – ha aggiunto durante l’incontro tenuto all’Istituto per gli studi sulla sicurezza nazionale dell’università di Tel Aviv – può anche servire i nostri amici nella regione”.

La tecnologia laser ha lo scopo di integrare “Iron Dome” e altri sistemi per affrontare e sventare nuove minacce. Bennett ha spiegato che “qualcuno a Gaza” può lanciare un razzo verso Israele per poche centinaia di dollari, ma intercettarlo costa decine di migliaia di dollari. Da qui l’idea di approntare un “muro laser” che l’esercito sarà chiamato a testare nel futuro prossimo e che dovrà essere in grado di neutralizzare e abbattere missili, razzi e droni.

Prototipi con tecnologia laser sono allo studio da anni, ma la loro operatività era prevista non prima del 2025. “Entro un anno – ha affermato Bennett – le Forze di difesa israeliane (Idf) metteranno in atto un sistema di intercettazione basato sui laser, dapprima sperimentale e poi operativo”. Tuttavia, fonti anonime dell’esercito criticano i proclami del premier il quale “getta solo fumo negli occhi” ai propri cittadini, perché serviranno “anni” per approntare il nuovo sistema.

Di recente funzionari della Difesa hanno già parlato di test promettenti con sistema di difesa laser montati su aerei per intercettare velivoli senza pilota. Il sistema dovrebbe essere in grado di affrontare le minacce provenienti da lungo raggio e alta quota, a prescindere dalle condizioni meteo. Da parte sua Iron Dome ha registrato un successo del 90% nell’intercettare i razzi lanciati in quattro guerre e ripetute schermaglie dai militanti di Hamas nella Striscia di Gaza.

________________________________________________________________


COSTA PARADISO NEWS SUPERA 651.308 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 152 STATI E 1158 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 02 gennaio 2022)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

Comments are closed.