Viviamo un’epoca di regressione democratica

by • 2 settembre 2021 • In evidenza, SOCIALECommenti disabilitati su Viviamo un’epoca di regressione democratica160

La disastrosa uscita dall’Afghanistan rappresenta per l’Occidente “una sconfitta politica” che comporta una “drammatica perdita di credibilità, per gli Stati Uniti e i loro alleati”. Dal punto di vista della salute dell’asse delle democrazie, il ritiro da Kabul “dimostra che Stati Uniti ed Europa tentano soprattutto di difendere i propri sistemi politici: di fatto, non abbiamo ancora trovato un modo credibile per allargare il perimetro della democrazia sul piano internazionale”. Così Marta Dassù, direttrice di Aspenia e senior director of European Affairs presso The Aspen Institute, ragiona sulla portata e sulle conseguenze della resa occidentale in Afghanistan.

Fiasco, débâcle, sconfitta, disastro, fine disonorevole del secolo americano. Sono tutti termini usati in questi giorni per descrivere la portata del ritiro statunitense dall’Afghanistan. Quale termine la convince di più? Cosa significa per gli Stati Uniti un’uscita così drammatica dalla loro guerra più lunga?

È una sconfitta: una sconfitta politica, più che militare. Nella logica di Joe Biden, che da vicepresidente di Obama si era già espresso a favore del ritiro, uscire dall’Afghanistan era ormai possibile, dopo la sconfitta di Al Qaeda, ed era necessario: gli Stati Uniti hanno priorità interne, tanto più in epoca Covid, e vogliono concentrarsi sulla competizione a lungo termine con la Cina. Adottando questo punto di vista, l’Afghanistan diventa un fronte secondario: il rischio terrorismo, di cui si torna a parlare in questi giorni per avallare la tesi del ritiro rapido, può essere tenuto sotto controllo con azioni mirate. Esiste la tesi opposta: mantenendo uno sforzo militare modesto sul terreno, l’America sarebbe stata in grado di garantire una sorta di status quo, proteggendo i risultati conseguiti nei due decenni di operazione Nato. Risultati che oggi vengono trascurati, che rischiano di essere azzerati dal ritiro, ma che sono stati importanti per una parte della popolazione civile afghana, le donne anzitutto. Biden ha scelto, sostanzialmente per ragioni di politica interna, di tenersi l’accordo raggiunto da Donald Trump con i talebani nel febbraio del 2020: un accordo che come si è visto equivale di fatto a una resa, con l’unica condizione di non subire attacchi durante il ritiro. L’uscita dall’Afghanistan era insomma prevista e annunciata; ma è stata gestita in modo clamorosamente incompetente, con errori di previsione sulla tenuta delle forze afghane, senza consultazioni con gli alleati europei, e lasciando indietro, nonostante l’imponenza del ponte aereo e le 80.000 persone evacuate in questo mese, migliaia di afghani che avevano collaborato con gli occidentali. È una drammatica perdita di credibilità, per gli Stati Uniti e i loro alleati.

________________________________________________________________


COSTA PARADISO NEWS SUPERA 605.898 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 152 STATI E 1123 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 04 gennaio 2021)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

Comments are closed.