ULTIMO TANGO A COSTA PARADISO

by • 17 agosto 2020 • Dentro la notizia, ARCHIVIO DENTRO LA NOTIZIA, In evidenza, NOTIZIE DAL VILLAGGIOComments (1)3528

L’attuale C.d.A. del Territorio di Costa Paradiso ha concluso il mandato triennale lo scorso mese di aprile. In attesa della convocazione dell’assemblea dei Proprietari/Partecipanti per eleggere un nuovo C.d.A., di seguito i primi giudizi sull’operato del C.d.A. uscente targato Monterosso/Mulas.

Durante la campagna elettorale del 2017, Gianni Monterosso e Ferdinando Mulas si impegnarono, tra l’altro, senza alcuna riserva, alla attuazione dei seguenti punti, che fecero presa sull’assemblea di allora, determinandone la loro ascesa alla stanza dei bottoni :

1) – DICHIARARE CONCLUSO il ciclo di vita della Comunità.
Ma cosa s’intende “Dichiarare concluso il ciclo di vita della Comunità”?
Tutto inizia nel lontano 1967 con la convenzione tra il Comune di Trinità D’Agultu e il regolamento del Territorio di Costa Paradiso; di quest’ultimo, si allega il PDF atto originale dell’11 novembre 1967, richiesto all’Archivio Notarile Distrettuale di Milano – (link PDF) .

Detto regolamento disciplina l’uso delle cose e dei servizi comuni, la ripartizione delle spese, e le regole dei reciproci obblighi e diritti, sia reali che personali, dei proprietari di fabbricati e terreni in tutta l’area denominata “Costa Paradiso”.

Il regolamento prevede:
– “Assemblea dei Partecipanti” per le funzioni ad essa riservate dalla legge (approvazione definitiva dei consuntivi triennali e l’elezione degli organi amministrativi e di controllo previsti dal regolamento;

Consiglio di Amministrazione” a cui è affidata la gestione;

Assemblea dei Rappresentanti” per il controllo della gestione, l’approvazione dei bilanci preventivi e consuntivi e l’autorizzazione alla riscossione delle quote di spese;

Commissione Tecnico-Artistica” a cui è affidato il controllo sulla disciplina delle costruzioni.

Singolare il fatto che la veste giuridica della Comunità, dopo 53 anni, non è stata formalmente costituita, precludendo così di effettuare scelte mirate e convenienti per la gestione dell’intero territorio.
Per le dispute giudiziarie, invece, a secondo del giudizio, la Comunità è stata assimilata: “Associazione atipica” – “Consorzio” – “Condominio”.

Gianni Monterosso e Ferdinando Mulas, il 7 marzo 2017, sottoscrissero un programma di lavoro impegnandosi, senza alcuna riserva, a predisporre ed approvare l’atto costitutivo del nuovo soggetto giuridico che avrebbe dovuto sostituire la Comunità, partendo da una chiara definizione del suo scopo sociale e degli interessi che lo caratterizzano e sulla base di questo scrivere ex novo il nuovo statuto che ne regolamenta il funzionamento.
(PDF programma elettorale sottoscritto il 7 marzo 2017)

A distanza di tre anni, nessuna notizia da parte del C.d.A. in merito allo stato dell’arte relativo a questo impegno.

Un nuovo soggetto giuridico, una chiara definizione dello suo scopo sociale e un nuovo statuto avrebbero potuto rappresentare notevoli vantaggi per tutti i Proprietari/Partecipanti, a partire da una possibile drastica riduzione dei costi, per la gestione generale, che nell’ultimo bilancio consuntivo triennale sono stati contabilizzati 6.288.425,76 Euro, oltre 505.367,28 Euro contabilizzati per la gestione fognatura.
(PDF rendiconto gestione generale ultimo bilancio)

(PDF rendiconto gestione fognatura ultimo bilancio)
_______________________________________________________________

2)SALVAGUARDARE E TUTELARE l’ambiente naturale del territorio.

Superfluo commentare i risultati, di questi ultimi tre anni, ottenuti dal C.d.A. targato Monterosso/Mulas sulla tutela e salvaguardia del territorio.
Si rimanda ad alcuni episodi riportati alla ribalta:

23 agosto 2019 – Verbale di sequestro preventivo di terreni a Costa Paradiso del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale (PDF)

_______________________________________________________________

3 gennaio 2020 – Una discarica di rifiuti speciali è stata scoperta dai carabinieri del Noe di Sassari all’interno del villaggio turistico, a Costa Paradiso, poco distante dal mare (PDF)

_______________________________________________________________

12 agosto 2020 – Gianni Monterosso condannato per inquinamento ambientale.
Il sito ufficiale della Comunità di Costa Paradiso ha comunicato l’avvenuta condanna nel procedimento penale a carico di Gianni Monterosso (presidente del C.d.A.) per inquinamento ambientale.
La condanna si riferisce al mancato smaltimento di sfalci e potature depositate in un area della Comunità di Costa Paradiso attualmente sotto sequestro.

_______________________________________________________________

3) – INFORMARE REGOLARMENTE I PARTECIPANTI attraverso il sito web della Comunità.
Ultimo rendiconto finanziario mensile pubblicato sul sito web della Comunità risale al mese di gennaio 2020. Da febbraio in poi buio assoluto sulle entrare e uscite comunitarie.

_______________________________________________________________

Non sono mancate altre critiche al C.d.A.:

ESSERE STATO INCAPACE DI INSTAURARE RAPPORTI DI COLLABORAZIONE CON IL COMUNE DI TRINITÀ
link: “LA CRISI DEL C.D.A. CON L’ ENTE LOCALE, TENEBRE SU TENEBRE”

DI NON FORNIRE COMUNICAZIONI UFFICIALI DEL C.d.A. AGLI ALTRI BLOG
link: “DELUDENTE DECISIONE DEL C.d.A. DI NON FORNIRE PIÙ INFORMAZIONI AI BLOG”

DI NON AVER CONSENTITO AI PRIVATI (E A LORO SPESE) DI PROCEDERE CON L’ITER PER LA REALIZZAZIONE DEL PRIMO STRALCIO FUNZIONALE DELLE INFRASTRUTTURE FOGNARIE DI COSTA PARADISO
link: “LA NUOVA SARDEGNA – I PRIVATI CHE VOGLIONO REALIZZARE COLLEGAMENTI FOGNARI POTRANNO FARLO”

DI NON ESSERE STATO SUFFICIENTEMENTE INCISIVO NEL RECUPERO CREDITI
link 1 : LA MOROSITÀ DEI PARTECIPANTI É DI € 1.307.000

link 2 : “COSTA PARADISO, IL C.d.A. E LE TASCHE VUOTE”

L’attuale organo amministrativo della Comunità del Territorio Costa Paradiso, in carica dal 18 marzo 2017, è composto dai seguenti soggetti:

Monterosso Giovanni (presidente)
Pedace Claudio (consigliere)
Mulas Ferdinando (vicepresidente)
Angeli Stefano (consigliere)
Ferrari Maria Luisa (tesoriere)
Ognissanti Luciano (consigliere)

Redazione Costa Paradiso News
“La Voce della Nostra Comunità”
17 agosto 2020 alle 9:18

_______________________________________________________________


GIANNI MONTEROSSO CONDANNATO PER INQUINAMENTO AMBIENTALE

_______________________________________________________________


INDIFENDIBILE COMMENTO DEL C.d.A. SUL DECRETO DEL TAR 11.07.2020

_______________________________________________________________


DECRETO TAR DEL 11.07.20: LEGITTIMO IL PERMESSO RILASCIATO PER LAVORI FOGNATURA

_______________________________________________________________


RIPRESI GLI SCAVI PER IL COMPLETAMENTO DELLE INFRASTRUTTURE FOGNARIE

_______________________________________________________________


QUALE SARÀ IL FUTURO DI COSTA PARADISO ?

_______________________________________________________________


COSTA PARADISO, IL C.d.A. E LE TASCHE VUOTE

_______________________________________________________________
 

COSTA PARADISO, INAMMISSIBILE SPRECO DI ACQUA

______________________________________________________________


Il SINDACO DI TRINITÀ CHIEDE AL C.d.A. LA RIDUZIONE DELLE SPESE DI GESTIONE COMUNITARIE

_______________________________________________________________


IL TESORIERE COMUNICA CHE LA SITUAZIONE FINANZIARIA NON È ROSEA
_______________________________________________________________


DENUNCIATE PER SCARICO ABUSIVO LE ABITAZIONI DEI MEMBRI DEL CDA
________________________________________________________________


LA MOROSITÀ DEI PARTECIPANTI É DI € 1.307.000 AL 31.12.2019

________________________________________________________________

IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA L’ATTUAZIONE DEL PRIMO STRALCIO FOGNARIO

________________________________________________________________

IL COMUNE SFIDUCIA IL C.d.A. DI COSTA PARADISO
________________________________________________________________

LA CRISI DEL C.D.A. CON L’ ENTE LOCALE, TENEBRE SU TENEBRE
________________________________________________________________

PIÙ PROPRIETARI DIFFIDANO IL CDA PER GRAVI INADEMPIENZE

________________________________________________________________


COSTA PARADISO NEWS SUPERA 544.000 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 142 STATI E 1031 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 18 gennaio 2020)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

One Response to ULTIMO TANGO A COSTA PARADISO

  1. ULTIMO TANGO A COSTA PARADISO ha detto:

    L’attuale C.d.A. del Territorio di Costa Paradiso ha concluso il mandato triennale lo scorso mese di aprile. In attesa della convocazione dell’assemblea dei Proprietari/Partecipanti per eleggere un nuovo C.d.A., di seguito i primi giudizi sull’operato del C.d.A. targato Monterosso/Mulas.

    Durante la campagna elettorale del 2017, Gianni Monterosso e Ferdinando Mulas si impegnarono, tra l’altro, senza alcuna riserva, alla attuazione dei seguenti punti, che fecero presa sull’assemblea di allora, determinandone la loro ascesa alla stanza dei bottoni :

    1) – DICHIARARE CONCLUSO il ciclo di vita della Comunità.
    Ma cosa s’intende “Dichiarare concluso il ciclo di vita della Comunità”?
    Tutto inizia nel lontano 1967 con la convenzione tra il Comune di Trinità D’Agultu e il regolamento del Territorio di Costa Paradiso; di quest’ultimo, si allega il PDF atto originale dell’11 novembre 1967, richiesto all’Archivio Notarile Distrettuale di Milano – (link PDF) .

    Detto regolamento disciplina l’uso delle cose e dei servizi comuni, la ripartizione delle spese, e le regole dei reciproci obblighi e diritti, sia reali che personali, dei proprietari di fabbricati e terreni in tutta l’area denominata “Costa Paradiso”.

    Il regolamento prevede:
    – “Assemblea dei Partecipanti” per le funzioni ad essa riservate dalla legge (approvazione definitiva dei consuntivi triennali e l’elezione degli organi amministrativi e di controllo previsti dal regolamento;

    Consiglio di Amministrazione” a cui è affidata la gestione;

    Assemblea dei Rappresentanti” per il controllo della gestione, l’approvazione dei bilanci preventivi e consuntivi e l’autorizzazione alla riscossione delle quote di spese;

    Commissione Tecnico-Artistica” a cui è affidato il controllo sulla disciplina delle costruzioni.

    Singolare il fatto che la veste giuridica della Comunità, dopo 53 anni, non è stata formalmente costituita, precludendo così di effettuare scelte mirate e convenienti per la gestione dell’intero territorio.
    Per le dispute giudiziarie, invece, a secondo del giudizio, la Comunità è stata assimilata: “Associazione atipica” – “Consorzio” – “Condominio”.

    Gianni Monterosso e Ferdinando Mulas, il 7 marzo 2017, sottoscrissero un programma di lavoro impegnandosi, senza alcuna riserva, a predisporre ed approvare l’atto costitutivo del nuovo soggetto giuridico che avrebbe dovuto sostituire la Comunità, partendo da una chiara definizione del suo scopo sociale e degli interessi che lo caratterizzano e sulla base di questo scrivere ex novo il nuovo statuto che ne regolamenta il funzionamento.
    (PDF programma elettorale sottoscritto il 7 marzo 2017)

    A distanza di tre anni, nessuna notizia da parte del C.d.A. in merito allo stato dell’arte relativo a questo impegno.

    Un nuovo soggetto giuridico, una chiara definizione dello suo scopo sociale e un nuovo statuto avrebbero potuto rappresentare notevoli vantaggi per tutti i Proprietari/Partecipanti, a partire da una possibile drastica riduzione dei costi, per la gestione generale, che nell’ultimo bilancio consuntivo triennale sono stati contabilizzati 6.288.425,76 Euro, oltre 505.367,28 Euro contabilizzati per la gestione fognatura.
    (PDF rendiconto gestione generale ultimo bilancio)

    (PDF rendiconto gestione fognatura ultimo bilancio)
    _______________________________________________________________

    2)SALVAGUARDARE E TUTELARE l’ambiente naturale del territorio.

    Superfluo commentare i risultati, di questi ultimi tre anni, ottenuti dal C.d.A. targato Monterosso/Mulas sulla tutela e salvaguardia del territorio.
    Si rimanda ad alcuni episodi riportati alla ribalta:

    23 agosto 2019 – Verbale di sequestro preventivo di terreni a Costa Paradiso del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale (PDF)

    _______________________________________________________________

    3 gennaio 2020 – Una discarica di rifiuti speciali è stata scoperta dai carabinieri del Noe di Sassari all’interno del villaggio turistico, a Costa Paradiso, poco distante dal mare (PDF)

    _______________________________________________________________

    12 agosto 2020 – Gianni Monterosso condannato per inquinamento ambientale.
    Il sito ufficiale della Comunità di Costa Paradiso ha comunicato l’avvenuta condanna nel procedimento penale a carico di Gianni Monterosso (presidente del C.d.A.) per inquinamento ambientale.
    La condanna si riferisce al mancato smaltimento di sfalci e potature depositate in un area della Comunità di Costa Paradiso attualmente sotto sequestro.

    _______________________________________________________________

    3) – INFORMARE REGOLARMENTE I PARTECIPANTI attraverso il sito web della Comunità.
    Ultimo rendiconto finanziario mensile pubblicato sul sito web della Comunità risale al mese di gennaio 2020. Da febbraio in poi buio assoluto sulle entrare e uscite comunitarie.

    _______________________________________________________________

    Non sono mancate altre critiche al C.d.A.::

    ESSERE STATO INCAPACE DI INSTAURARE RAPPORTI DI COLLABORAZIONE CON IL COMUNE DI TRINITÀ
    link: “LA CRISI DEL C.D.A. CON L’ ENTE LOCALE, TENEBRE SU TENEBRE”

    DI NON FORNIRE COMUNICAZIONI UFFICIALI DEL C.d.A. AGLI ALTRI BLOG
    link: “DELUDENTE DECISIONE DEL C.d.A. DI NON FORNIRE PIÙ INFORMAZIONI AI BLOG”

    DI NON AVER CONSENTITO AI PRIVATI (E A LORO SPESE) DI PROCEDERE CON L’ITER PER LA REALIZZAZIONE DEL PRIMO STRALCIO FUNZIONALE DELLE INFRASTRUTTURE FOGNARIE DI COSTA PARADISO
    link: “LA NUOVA SARDEGNA – I PRIVATI CHE VOGLIONO REALIZZARE COLLEGAMENTI FOGNARI POTRANNO FARLO”

    DI NON ESSERE STATO SUFFICIENTEMENTE INCISIVO NEL RECUPERO CREDITI
    link 1 : LA MOROSITÀ DEI PARTECIPANTI É DI € 1.307.000

    link 2 : “COSTA PARADISO, IL C.d.A. E LE TASCHE VUOTE”

    L’attuale organo amministrativo della Comunità del Territorio Costa Paradiso, in carica dal 18 marzo 2017, è composto dai seguenti soggetti:

    Monterosso Giovanni (presidente)
    Pedace Claudio (consigliere)
    Mulas Ferdinando (vicepresidente)
    Angeli Stefano (consigliere)
    Ferrari Maria Luisa (tesoriere)
    Ognissanti Luciano (consigliere)

    Redazione Costa Paradiso News
    “La Voce della Nostra Comunità”
    17 agosto 2020 alle 9:18

    _______________________________________________________________


    GIANNI MONTEROSSO CONDANNATO PER INQUINAMENTO AMBIENTALE

    _______________________________________________________________


    INDIFENDIBILE COMMENTO DEL C.d.A. SUL DECRETO DEL TAR 11.07.2020

    _______________________________________________________________


    DECRETO TAR DEL 11.07.20: LEGITTIMO IL PERMESSO RILASCIATO PER LAVORI FOGNATURA

    _______________________________________________________________


    RIPRESI GLI SCAVI PER IL COMPLETAMENTO DELLE INFRASTRUTTURE FOGNARIE

    _______________________________________________________________


    QUALE SARÀ IL FUTURO DI COSTA PARADISO ?

    _______________________________________________________________


    COSTA PARADISO, IL C.d.A. E LE TASCHE VUOTE

    _______________________________________________________________
     

    COSTA PARADISO, INAMMISSIBILE SPRECO DI ACQUA

    ______________________________________________________________


    Il SINDACO DI TRINITÀ CHIEDE AL C.d.A. LA RIDUZIONE DELLE SPESE DI GESTIONE COMUNITARIE

    _______________________________________________________________


    IL TESORIERE COMUNICA CHE LA SITUAZIONE FINANZIARIA NON È ROSEA
    _______________________________________________________________


    DENUNCIATE PER SCARICO ABUSIVO LE ABITAZIONI DEI MEMBRI DEL CDA
    ________________________________________________________________


    LA MOROSITÀ DEI PARTECIPANTI É DI € 1.307.000 AL 31.12.2019

    ________________________________________________________________

    IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA L’ATTUAZIONE DEL PRIMO STRALCIO FOGNARIO

    ________________________________________________________________

    IL COMUNE SFIDUCIA IL C.d.A. DI COSTA PARADISO
    ________________________________________________________________

    LA CRISI DEL C.D.A. CON L’ ENTE LOCALE, TENEBRE SU TENEBRE
    ________________________________________________________________

    PIÙ PROPRIETARI DIFFIDANO IL CDA PER GRAVI INADEMPIENZE

    ________________________________________________________________
    schermata-2016-10-01-alle-19-19-06
    COSTA PARADISO NEWS SUPERA 544.000 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 142 STATI E 1031 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 18 gennaio 2020)
    _______________________________________________________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *