IL LAGO “COCITO” DI COSTA PARADISO

by • 16 aprile 2021 • Dentro la notiziaComments (1)2313

Il IX e ultimo Cerchio dell’Inferno di Dante punisce i fraudolenti contro chi si fida, ovvero i traditori.

È costituito dal lago di Cocito, uno dei quattro fiumi infernali nella cui ghiaccia sono imprigionati i traditori, divisi in quattro zone concentriche.

Al centro di Cocito, che corrisponde al centro della Terra, è confitto fino alla cintola Lucifero, intento a maciullare nelle sue tre bocche le anime di Bruto, Cassio e Giuda. Le sue sei ali sbattono e producono un vento gelido, il quale congela le acque del fiume infernale. Tutt’intorno al demone ci sono le quattro zone del IX Cerchio, che ospitano traditori di diverso tipo e il cui peccato va dal meno al più grave man mano che ci si avvicina a Lucifero:

nella Caina sono puniti i traditori dei parenti, sepolti nel ghiaccio fino al collo e con la testa all’ingiù (tra loro i conti di Mangona);

nell’Antenòra ci sono i traditori della patria, che hanno la testa eretta (tra loro Bocca degli Abati e il conte Ugolino);

nella Tolomea i traditori degli ospiti, con la testa rivolta all’indietro (tra loro frate Alberigo);

– infine nella Giudecca ci sono i traditori dei benefattori, completamente imprigionati nel ghiaccio come festuca in vetro.

IL LAGO “COCITO” DI COSTA PARADISO 
Dal 1967 la Comunità del Territorio di Costa Paradiso, mai formalmente costituita, è stata per 53 anni una finzione giuridica costata, alle tasche dei Proprietari/Partecipanti, centinaia di milioni di lire prima e milioni di euro poi.

Una Comunità tradita dalla maggior parte dei C.d.A.che si sono susseguiti negli anni, così come, da quasi tutti i C.d.R. (Collegio dei Rappresentanti) che avrebbero dovuto sorvegliare sulle governances degli amministratori.

A solo titolo esemplificativo alcune realtà sotto gli occhi di tutti riguardanti l’attuale C.d.A targato Monterosso/Mulas e C.d.R capeggiato da Domenico Butera:

Dichiarare concluso il ciclo di vita di questa finzione giuridica chiamata Comunità del Territorio di Costa Paradiso doveva essere uno degli obiettivi prioritari di Gianni Monterosso e Ferdinando Mulas, solennemente promesso e sottoscritto senza alcuna riserva il 7 marzo 2017.
A distanza di oltre quattro anni, nessuna notizia da parte del C.d.A. in merito allo stato dell’arte relativo a questo impegno.

Trasparenza gestionale
Sin da marzo 2017 sul sito ufficiale della Comunità del Territorio di Costa Paradiso, nella sezione “Area Riservata Proprietari” (sottomenù) “CONTABILITÀ“, venivano pubblicati i rendiconti degli INCASSI MENSILI e delle USCITE MENSILI riguardante la gestione finanziaria comunitaria.
Da marzo 2017 a marzo 2018, i rendiconti venivano pubblicati settimanalmente
Da aprile 2018 a gennaio 2020, i rendiconti venivano pubblicati mensilmente (manca all’appello il rendiconto novembre 2019 mai pubblicato)
Dopo il mese di gennaio 2020, 7 rendiconti (febbraio/agosto 2020) non sono mai stati pubblicati, PER UN PERIODO COMPLESSIVO DI SETTE MESI DI BUIO TOTALE.
Dal mese di dicembre 2020 ad oggi altri 4 rendiconti mensili mai pubblicati.
L’attuale C.d.A. del Territorio di Costa Paradiso ha concluso il mandato triennale lo scorso mese di aprile, una ragione in più per rendicontare ai Proprietari/Partecipanti la situazione finanziaria aggiornata della Comunità.

Il “Collegio dei Rappresentanti” targato Domenico Butera, organo di controllo della gestione del C.d.A., da regolamento ha l’obbligo di riunire il collegio non meno di due volte all’anno per controllare la gestione, approvare i bilanci preventivi e consuntivi annuali. Incomprensibile la mancata mozione di sfiducia del “Collegio dei Rappresentanti” nei confronti del C.d.A. per la non pubblicazione dei rendiconti finanziari mensili e la gravissima omissione per la mancata pubblicazione del bilancio consuntivo annuale 01/05/2019 – 30/04/2020.
Ultimo verbale pubblicato dal C.d.R. risale al 12 luglio 2019.

Sorprendente il sottostare a tale sciagurato comportamento omissivo da parte del tesoriere del C.d.A. Maria Luisa Ferrari e di Claudia Motta consigliera del Collegio dei Rappresentanti, commercialista curatore fallimentare per il tribunale di Milano; consulente per la Procura della Repubblica.

TUTELA DELL’AMBIENTE NATURALE DEL TERRITORIO DI COSTA PARADISO

link 1 : “L’UNIONE SARDA – UNA DISCARICA DI RIFIUTI SPECIALI È STATA SCOPERTA DAI CARABINIERI”

link 2 : “LA NUOVA SARDEGNA – SCARICHI ABUSIVI A COSTA PARADISO”

link 3 : “COSTA PARADISO, INAMMISSIBILE SPRECO DI ACQUA”

link 4 : “GIANNI MONTEROSSO CONDANNATO PER INQUINAMENTO AMBIENTALE”

Redazione Costa Paradiso News
“La Voce della Nostra Comunità”
16 aprile 2021 alle 12:11

________________________________________________________________

Link : “COSTA PARADISO, 53 ANNI DI FINZIONE GIURIDICA CONDIVISA”

________________________________________________________________

Link : “CHI AVRÀ IL CORAGGIO DI DIRGLIELO CHE LA COMUNITÀ È FINITA ?”

________________________________________________________________

Link : “COSTA PARADISO LA ZONA DEL SILENZIO”

_______________________________________________________________


Link : CONTABILITÀ, “OTTO MESI DI BUIO TOTALE”

_______________________________________________________________


ULTIMO TANGO A COSTA PARADISO

_______________________________________________________________


GIANNI MONTEROSSO CONDANNATO PER INQUINAMENTO AMBIENTALE

_______________________________________________________________


DENUNCIATE PER SCARICO ABUSIVO LE ABITAZIONI DEI MEMBRI DEL CDA

_______________________________________________________________


COSTA PARADISO, IL C.d.A. E LE TASCHE VUOTE

_______________________________________________________________


IL TESORIERE COMUNICA CHE LA SITUAZIONE FINANZIARIA NON È ROSEA

_______________________________________________________________
 

COSTA PARADISO, INAMMISSIBILE SPRECO DI ACQUA

________________________________________________________________


LA MOROSITÀ DEI PARTECIPANTI É DI € 1.307.000 AL 31.12.2019

________________________________________________________________

IL COMUNE SFIDUCIA IL C.d.A. DI COSTA PARADISO
________________________________________________________________

LA CRISI DEL C.D.A. CON L’ ENTE LOCALE, TENEBRE SU TENEBRE
________________________________________________________________

PIÙ PROPRIETARI DIFFIDANO IL CDA PER GRAVI INADEMPIENZE

________________________________________________________________


COSTA PARADISO NEWS SUPERA 605.898 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 152 STATI E 1123 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 04 gennaio 2021)
_______________________________________________________________

In osservanza al nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR), gli indirizzi mail sono conservati in modo sicuro e utilizzati esclusivamente per informare sulle attività da noi pubblicate.
Potrà cancellarsi dalle newsletter inviando un email al seguente indirizzo: redazione@costaparadisonews.it

Informativa sulla Privacy – Questa operazione è obbligatoria.
________________________________________________________________

Costa Paradiso News non è un prodotto editoriale, viene aggiornato in base al materiale ricevuto dai lettori o da pubblicazioni viste sul web.

I commenti agli articoli e gli annunci delle rubriche sono gratuiti e devono rispettare tutte le leggi e i regolamenti vigenti in Italia.
Gli annunci vengono pubblicati sempre sotto la sola responsabilità dell’utente, che all’atto della richiesta dell’annuncio dichiara altresì di conoscere e accettare le Condizioni Generali di Servizio.

La redazione di Costaparadisonews non potrà essere ritenuta responsabile ad alcun titolo per quanto descritto dagli utenti e per la loro condotta.

Le relazioni intrattenute tra gli utenti del Servizio, incluso l’acquisto, lo scambio di informazioni, anche per il tramite del form di risposta all’annuncio, la consegna o il pagamento di beni o servizi, avvengono esclusivamente tra utenti senza che Costaparadisonews sia parte della relazione.
______________________________________________________________
Informativa sulla Privacy
______________________________________________________________
Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Puoi disabilitare i cookie sul tuo browser, oppure accettarli e continuare a navigare.
PER SAPERNE DI PIÙ

______________________________________________________________

.

Pin It

One Response to IL LAGO “COCITO” DI COSTA PARADISO

  1. IL LAGO “COCITO” DI COSTA PARADISO ha detto:

    Il IX e ultimo Cerchio dell’Inferno di Dante punisce i fraudolenti contro chi si fida, ovvero i traditori.

    È costituito dal lago di Cocito, uno dei quattro fiumi infernali nella cui ghiaccia sono imprigionati i traditori, divisi in quattro zone concentriche.

    Al centro di Cocito, che corrisponde al centro della Terra, è confitto fino alla cintola Lucifero, intento a maciullare nelle sue tre bocche le anime di Bruto, Cassio e Giuda. Le sue sei ali sbattono e producono un vento gelido, il quale congela le acque del fiume infernale. Tutt’intorno al demone ci sono le quattro zone del IX Cerchio, che ospitano traditori di diverso tipo e il cui peccato va dal meno al più grave man mano che ci si avvicina a Lucifero:

    nella Caina sono puniti i traditori dei parenti, sepolti nel ghiaccio fino al collo e con la testa all’ingiù (tra loro i conti di Mangona);

    nell’Antenòra ci sono i traditori della patria, che hanno la testa eretta (tra loro Bocca degli Abati e il conte Ugolino);

    nella Tolomea i traditori degli ospiti, con la testa rivolta all’indietro (tra loro frate Alberigo);

    – infine nella Giudecca ci sono i traditori dei benefattori, completamente imprigionati nel ghiaccio come festuca in vetro.

    IL LAGO “COCITO” DI COSTA PARADISO 
    Dal 1967 la Comunità del Territorio di Costa Paradiso, mai formalmente costituita, è stata per 53 anni una finzione giuridica costata, alle tasche dei Proprietari/Partecipanti, centinaia di milioni di lire prima e milioni di euro poi.

    Una Comunità tradita dalla maggior parte dei C.d.A.che si sono susseguiti negli anni, così come, da quasi tutti i C.d.R. (Collegio dei Rappresentanti) che avrebbero dovuto sorvegliare sulle governances degli amministratori.

    A solo titolo esemplificativo alcune realtà sotto gli occhi di tutti riguardanti l’attuale C.d.A targato Monterosso/Mulas e C.d.R capeggiato da Domenico Butera:

    Dichiarare concluso il ciclo di vita di questa finzione giuridica chiamata Comunità del Territorio di Costa Paradiso doveva essere uno degli obiettivi prioritari di Gianni Monterosso e Ferdinando Mulas, solennemente promesso e sottoscritto senza alcuna riserva il 7 marzo 2017.
    A distanza di oltre quattro anni, nessuna notizia da parte del C.d.A. in merito allo stato dell’arte relativo a questo impegno.

    Trasparenza gestionale
    Sin da marzo 2017 sul sito ufficiale della Comunità del Territorio di Costa Paradiso, nella sezione “Area Riservata Proprietari” (sottomenù) “CONTABILITÀ“, venivano pubblicati i rendiconti degli INCASSI MENSILI e delle USCITE MENSILI riguardante la gestione finanziaria comunitaria.
    Da marzo 2017 a marzo 2018, i rendiconti venivano pubblicati settimanalmente
    Da aprile 2018 a gennaio 2020, i rendiconti venivano pubblicati mensilmente (manca all’appello il rendiconto novembre 2019 mai pubblicato)
    Dopo il mese di gennaio 2020, 7 rendiconti (febbraio/agosto 2020) non sono mai stati pubblicati, PER UN PERIODO COMPLESSIVO DI SETTE MESI DI BUIO TOTALE.
    Dal mese di dicembre 2020 ad oggi altri 4 rendiconti mensili mai pubblicati.
    L’attuale C.d.A. del Territorio di Costa Paradiso ha concluso il mandato triennale lo scorso mese di aprile, una ragione in più per rendicontare ai Proprietari/Partecipanti la situazione finanziaria aggiornata della Comunità.

    Il “Collegio dei Rappresentanti” targato Domenico Butera, organo di controllo della gestione del C.d.A., da regolamento ha l’obbligo di riunire il collegio non meno di due volte all’anno per controllare la gestione, approvare i bilanci preventivi e consuntivi annuali. Incomprensibile la mancata mozione di sfiducia del “Collegio dei Rappresentanti” nei confronti del C.d.A. per la non pubblicazione dei rendiconti finanziari mensili e la gravissima omissione per la mancata pubblicazione del bilancio consuntivo annuale 01/05/2019 – 30/04/2020.
    Ultimo verbale pubblicato dal C.d.R. risale al 12 luglio 2019.

    Sorprendente il sottostare a tale sciagurato comportamento omissivo da parte del tesoriere del C.d.A. Maria Luisa Ferrari e di Claudia Motta consigliera del Collegio dei Rappresentanti, commercialista curatore fallimentare per il tribunale di Milano; consulente per la Procura della Repubblica.

    TUTELA DELL’AMBIENTE NATURALE DEL TERRITORIO DI COSTA PARADISO

    link 1 : “L’UNIONE SARDA – UNA DISCARICA DI RIFIUTI SPECIALI È STATA SCOPERTA DAI CARABINIERI”

    link 2 : “LA NUOVA SARDEGNA – SCARICHI ABUSIVI A COSTA PARADISO”

    link 3 : “COSTA PARADISO, INAMMISSIBILE SPRECO DI ACQUA”

    link 4 : “GIANNI MONTEROSSO CONDANNATO PER INQUINAMENTO AMBIENTALE”

    Redazione Costa Paradiso News
    “La Voce della Nostra Comunità”
    16 aprile 2021 alle 12:11

    ________________________________________________________________

    Link : “COSTA PARADISO, 53 ANNI DI FINZIONE GIURIDICA CONDIVISA”

    ________________________________________________________________

    Link : “CHI AVRÀ IL CORAGGIO DI DIRGLIELO CHE LA COMUNITÀ È FINITA ?”

    ________________________________________________________________

    Link : “COSTA PARADISO LA ZONA DEL SILENZIO”

    _______________________________________________________________


    Link : CONTABILITÀ, “OTTO MESI DI BUIO TOTALE”

    _______________________________________________________________


    ULTIMO TANGO A COSTA PARADISO

    _______________________________________________________________


    GIANNI MONTEROSSO CONDANNATO PER INQUINAMENTO AMBIENTALE

    _______________________________________________________________


    DENUNCIATE PER SCARICO ABUSIVO LE ABITAZIONI DEI MEMBRI DEL CDA

    _______________________________________________________________


    COSTA PARADISO, IL C.d.A. E LE TASCHE VUOTE

    _______________________________________________________________


    IL TESORIERE COMUNICA CHE LA SITUAZIONE FINANZIARIA NON È ROSEA

    _______________________________________________________________
     

    COSTA PARADISO, INAMMISSIBILE SPRECO DI ACQUA

    ________________________________________________________________


    LA MOROSITÀ DEI PARTECIPANTI É DI € 1.307.000 AL 31.12.2019

    ________________________________________________________________

    IL COMUNE SFIDUCIA IL C.d.A. DI COSTA PARADISO
    ________________________________________________________________

    LA CRISI DEL C.D.A. CON L’ ENTE LOCALE, TENEBRE SU TENEBRE
    ________________________________________________________________

    PIÙ PROPRIETARI DIFFIDANO IL CDA PER GRAVI INADEMPIENZE

    ________________________________________________________________


    COSTA PARADISO NEWS SUPERA 605.898 VISUALIZZAZIONI DI PAGINA IN 152 STATI E 1123 LOCALITÀ ITALIANE (Google analytics 04 gennaio 2021)
    _______________________________________________________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *